Mercoledì 18 Maggio 2011

Como, pagati gli stipendi
Resta da fare la squadra

COMO - Lunedì i bonifici con gli stipendi dei giocatori, martedì il controllo della Deloitte & Touche, la società delegata dalla Covisoc. Due giorni importanti per il Como che, stando alle assicurazioni date dalla società (anche sul proprio sito internet), avrebbe superato la “prova”. Il Como e le altre società professionistiche, entro lunedì, dovevano pagare gli stipendi a tutti propri tesserati, oltre a versare i contributi Enpals e Irpef e il fondo di fine carriera relativi ai mesi di gennaio, febbraio e marzo. Il mancato pagamento avrebbe avuto ripercussioni non immediate ma fra qualche mese, all'inizio della prossima stagione, con penalizzazioni in classifica.
Ieri gli incaricati della Deloitte & Touche hanno effettuato tutti i controlli del caso nella sede legale del Como, in via Volta, nello studio del commercialista del Como Giovanni Puntello, alla presenza del responsabile amministrativo Massimo Monti. Un controllo mirato: è stato infatti verificato solo l'effettivo versamento degli stipendi sul conto dedicato, come previsto dal sistema delle Licenze Nazionali. E dalle verifiche, non sarebbero emerse anomalie nell'operazione. Il Como quindi non avrebbe da temere nulla in termini di penalizzazioni in classifica, una “piaga” che quest'anno ha colpito in tutte le serie, con una netta prevalenza in Prima e Seconda divisione.
Ma le scadenze, per il Como e le altre società, non finiscono qua. Il 24 giugno sarà un'altra data da cerchiare: tutte le società di Lega Pro entro quella data dovranno dimostrare l'avvenuto pagamento degli stipendi fino ad aprile, requisito ovviamente necessario anche per l'iscrizione, che prevede entro il 30 giugno tutte le scadenze del caso, fidejussione di 600.000 euro compresa. Per gli stipendi di maggio e giugno la scadenza sarà il 30 settembre.
Intanto la società inizierà a breve il giro di consultazioni con i giocatori. In settimana dovrebbe esserci un incontro tra Di Bari e Rivetti per fare il punto della situazione, a fine maggio i primi colloqui con i giocatori. Attualmente, solo due giocatori sono sotto contratto: Ardito e Cozzolino, oltre ad alcuni giovani.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags