Martedì 28 Agosto 2012

Como in pieno mercato
Aspettando domenica

COMO - Ultima settimana prima del via. E sarà una settimana molto intensa quella che porterà il Como all'esordio in campionato che avverrà domenica al Sinigaglia contro il San Marino.
Non sarà, tanto per cominciare, una settimana completamente libera da impegni, perché mercoledì sera c'è anche la partita di Coppa Italia di Lega Pro, al Sinigaglia contro il Renate. Una gara che, dopo la vittoria azzurra a Monza, può qualificare il Como per il turno successivo, quindi un appuntamento in ogni caso da non sottovalutare.
Dosare le energie per arrivare più freschi possibile alla partita di domenica, o viceversa utilizzare questo appuntamento infrasettimanale per provare una volta di più la squadra che poi sarà proposta contro il San Marino?
Sarà uno dei temi della settimana, ed è probabile che Silvio Paolucci tenga in considerazione più questa seconda ipotesi, per quanto già la domenica successiva il Como riposerà e ci sarà quindi ancora del tempo per sistemare ancora meglio la squadra e i suoi equilibri prima di entrare davvero nel vivo del campionato senza fermarsi più sino a Natale.
Ma ciò che più terrà vivo l'interesse durante questa settimana, sarà indubbiamente il mercato. La probabile firma di Domenico Giampà, centrocampista esperto e già inserito nel gruppo a cui il Como ha fatto un'offerta. Il giocatore sta valutando, la sensazione che la vicenda si chiuda positivamente è arrivata da entrambe le parti. E per il Como sarebbe un bel valore aggiunto in più, in qualità e in esperienza, quella che per forza di cose è la carenza più evidente nel giovanissimo organico azzurro.
E l'esperienza, sia pure meno anagraficamente pesante, è anche quella che il Como chiede al giocatore che arriverà a dar man forte alla difesa. Un difensore centrale che potrebbe essere, secondo Gibellini, il primo nuovo arrivo di questa settimana. Il ds azzurro ha tenuto le carte molto coperte su questa mossa.
L'identikit disegnato dalla società è comunque quello di un giocatore con qualche anno di esperienza nella categoria. Un elemento fondamentale in un reparto che più di tutti gli altri potrebbe rischiare di pagare la giovane età.
Ma l'attesa c'è anche per l'attacco. Se n'è andato l'altro giorno Adriano Montalto, che ha scelto il Latina. Una decisione non prevista, che il Como però non ha ostacolato preferendo assecondare la volontà del giocatore.
Montalto avrebbe dovuto essere un'alternativa a Torregrossa nel ruolo di punta centrale, ma al suo posto non arriverà più, come ha spiegato Gibellini, un attaccante con quelle caratteristiche. L'analisi delle partite di queste scorse settimane ha evidenziato l'esigenza di un giocatore offensivo con altre qualità. «Ci piacerebbe un mancino, un esterno sinistro che sappia saltare l'uomo, crossare, non una punta centrale vera e propria - ha spiegato il ds del Como -. Per quel ruolo puntiamo molto su Torregrossa e abbiamo visto che l'alternativa in caso di bisogno può essere Donnarumma». Comunque, un attaccante arriverà.
Insomma, una settimana che si presenta ricca di temi. Compresa la curiosità di vedere Silvio Paolucci all'esordio da tecnico in una categoria per lui ancora completamente nuova.
Emozioni umane, oltre che professionali. Che danno un po' di sapore in più all'attesa per il campionato di un Como forse mai così giovane.

g.valentini

© riproduzione riservata

Tags