Anche Inzaghi verso la Lega Pro  Como, è ora di scegliere
Giovanni Cusatis, candidato alla panchina del Como

Anche Inzaghi verso la Lega Pro

Como, è ora di scegliere

Molto acceso il mercato dei mister mentre si attendono segnali per la panchina azzurra

E adesso in Lega Pro spunta pure il nome di Filippo Inzaghi. Che da allenatore ha ancora praticamente tutto da fare, ma che resta un nome di primissimo piano. Inzaghi è in lizza per la panchina del Venezia. Una delle piazze che guardano in alto, e con cui il Como dovrà probabilmente confrontarsi direttamente - condizionale d’obbligo sinchè non si conoscerà nei dettagli il criterio di suddivisione dei gironi - in questo prossimo campionato. E se Pippo Inzaghi non dirà sì, l’alternativa è Giuseppe Sannino, altro nome di primo piano.

Il panorama delle panchine in Lega Pro è ancora largamento incompleto, i cambiamenti sono stati e sono moltissimi. La sensazione è che a fronte di un mercato che, come succede sempre più spesso in questi ultimi anni, non sarà entusiasmante, molti puntino soprattutto alla scelta di un allenatore affidabile. Anche società apparentemente di secondo piano, come la Feralpi Salò che ha presto Asta. Alla Pistoiese si parla di un ballottaggio tra Remondina e Pea - altro nome accostato anche al Como -, anch’essi allenatori di primo piano per la categoria. Un nome che viene considerato tra i migliori emergenti è quello di Gallo, che starebbe per chiudere con il Santarcangelo. Stroppa potrebbe andare alla Pro Piacenza, seconda squadra piacentina. Brevi al Padova.

Nomi di discreta affidabilità anche per il Renate, da cui se ne è andato Colella, accostato al Sudtirol ma al momento ancora libero. La scelta in Brianza potrebbe cadere su Alberto Colombo, che la sua discreta esperienza in categoria se l’è fatta. Lascerà l’Alessandria Angelo Gregucci, ma al suo posto dovrebbe arrivare Gaetano Auteri, tecnico vincente che ha appena portato il Benevento in B.

E il Como? La settimana della scelta potrebbe essere questa. Quello di Cusatis resta un nome plausibile, ma ancora assolutamente non confermato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA