Bertani e Le Noci vs Tavano Quando il gol non ha età
Cristian Bertani, attaccante del Como (Foto by Cusa)

Bertani e Le Noci vs Tavano
Quando il gol non ha età

Sfida tra attaccanti abbondantemente Over 30 in Prato-Como di domenica

Bomber d’annata. Una sfida nella sfida, anche se per ora i numeri di questa stagione non sono eccellenti. Ma tra Prato e Como in campo ci sarà tanta esperienza, soprattutto in attacco.

Una concentrazione di partite giocate e di gol segnati da giocatori che in questo campionato hanno ancora tutto il tempo per essere decisivi, e tutte le assodate capacità per farlo.

Da questa parte, quella del Como, ci sono due tra gli attaccanti over 30 più importanti del girone, ovvero Beppe Le Noci e Cristian Bertani. Il loro bilancio in termini di gol in questa fase iniziale si limita alla doppietta di Le Noci contro la Giana Erminio. Ma il loro curriculum è importante, così come loro restano tra i nomi top della categoria.

Le Noci, trentacinquenne tra tre mesi, ha segnato 129 gol, per esempio 12 nell’ultima stagione con il Como, quella della promozione. È stato capocannoniere della categoria, segnò tra l’altro 17 gol con la Cremonese, 18 con il Pergocrema, uno che con la rete ha una lunga dimestichezza. Come Bertani stesso, che ha “perso” quattro anni, ma che quota 100 reti l’ha superata da un pezzo, raggiungendo l’apice con 18 gol in serie B con la maglia del Novara, ripetendosi poi abbastanza bene con la Sampdoria prima dello stop. Ora ha 35 anni compiuti, ma l’istinto del bomber sia pure in mezzo a varie difficoltà certamente non l’ha perso.

Dall’altra parte domenica il Como troverà un altro over di assoluta qualità, Francesco “Ciccio” Tavano. I suoi numeri sono decisamente più pesanti, perché lui ha già varcato da un paio d’anni anche la soglia dei duecento gol.

Ma rispetto ai due comaschi Tavano ha anche qualche anno in più, 37 compiuti in marzo. Centoventi reti segnate solo con la maglia dell’Empoli, di cui è il miglior marcatore di sempre, in cui giocò per ben nove stagioni, intervallate da un anno metà al Valencia e metà alla Roma e da quattro campionati al Livorno, in cui segnò più di cinquanta reti.

Sinora in sei giornate Tavano ha segnato una volta soltanto, la situazione del Prato, ultimo in classifica, non lo sta aiutando, e viceversa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA