Como a Chiavari  È ora di far Festa
Mister Festa sulla panchina di Orsenigo: a Chiavari sono annunciate novità (Foto by Foto Cusa)

Como a Chiavari

È ora di far Festa

Contro l’Entella l’esordio in panchina del nuovo tecnico

Cambiamenti in vista nel Como targato Festa. Il primo cambiamento, quello che i tifosi si augurano, è naturalmente quello in termini di risultati e di posizione in classifica. Da scoprire quelli che ci saranno invece sul campo e nella scelta degli uomini. Alla vigilia il nuovo tecnico non ha voluto svelare nulla. Si può intuire, soprattutto perchè ci ha lavorato sopra tutta la settimana, che il modulo sia il 4-3-1-2 che sin da subito aveva annunciato come suo preferito. Si sa chi non c’è: in difesa mancano ancora Cassetti e Ambrosini, e poi sono ancora fuori Cristiani e Fietta. Unico indizio certo, ci sarà Giosa dall’inizio. E la fascia di capitano sarà sul suo braccio. Tutto il resto sono ipotesi.Al fianco di Giosa potrebbe esserci Borghese, Marconi e Garcia Tena i due esterni, anche se in settimana sono stati provati anche Madonna e Jakimovski. La novità, provata più volte in settimana, potrebbe essere l’impiego di Benedicic in mezzo al campo, come centrale davanti alla difesa. E davanti a lui Bessa impiegato dietro le punte. Questa è una soluzione su cui si è lavorato. Al loro fianco i due nomi potrebbero essere quelli di Casoli e e Sbaffo.

Per quanto riguarda l’attacco, potrebbe essere la volta della coppia Ebagua-Ganz, messi in campo insieme nelle prove di questa settimana, ma questo anche perchè Gerardi è stato infastidito da un po’ di influenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA