Como, Andrissi è un mezzo sì  Ancora dubbi per la panchina
Giovanni Colella e Pietro Porro: al momento nessun passo ufficiale (Foto by Fabrizio Cusa)

Como, Andrissi è un mezzo sì

Ancora dubbi per la panchina

Il nuovo ds in arrivo«Ho parlato con Porro, se si fa sono contento»

Domani, venerdì, secondo il presidente Porro, potrebbe essere il giorno in cui il nome del nuovo ds sarà ufficializzato. Ufficializzato, appunto, non annunciato. Perchè Gianluca Andrissi è al momento l’unico candidato al ruolo che è ancora formalmente per altri due anni di Giovanni Dolci, a cui peraltro sino a ieri non era stato comunicato nulla di ufficiale sulla fine anticipata del suo rapporto con il Como.

«Con il presidente Porro abbiamo avuto un incontro - ha confermato ieri Andrissi - e se si potrà lavorare insieme io ne sarò certamente molto felice. Che questo avvenga è una possibilità concreta, sicuramente riparlerò con il presidente, ma per il momento non posso dire di più». Dunque, suonerebbe effettivamente come una conferma. Anche se c’è da capire in che tempi.

Andrissi arriva dal Renate, e va da sè pensare a Giovanni Colella. Che Porro l’altro giorno ha fatto capire poter essere in vantaggio per la panchina, rispetto a Cusatis. Ma il presidente sull’argomento, obiettivamente, sta un po’ “giocando”. Perchè Colella non più tardi di ieri ha spergiurato che «non ho veramente sentito nessuno del Como in questi giorni. Leggo quello che viene scritto, ma non parlo da tempo con Porro. Sicuramente non in questi giorni e non di questa questione. Perchè viene fatto il mio nome? Non lo so, me lo chiedo anch’io. Se il presidente vuole parlarne io ascolto volentieri quello che ha da dirmi. Ma non lo ha ancora fatto». In corsa anche Alberto Bollini, vice di Reja all’Atalanta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA