Como, crocevia salvezza  Sotto con il Vicenza
Barella e Pettinari esultano a Livorno: i due nuovi arrivi si sono inseriti bene (Foto by Creazioni Editoriali)

Como, crocevia salvezza

Sotto con il Vicenza

Biancoblù a caccia del quinto risultato utile consecutivo oggi al Sinigaglia contro i biancorossi

All’andata fu una partita molto particolare. A Vicenza il Como conquistò il primo punto della sua stagione: finì 3-3, partita divertente, festival di errori delle difese ma anche una spinta incoraggiante verso il futuro. Poi andò un po’ diversamente. E oggi questo Como-Vicenza è molto più importante di quello. Lì, in quel momento, il Como doveva ancora capire chi era. Oggi deve dimostrare chi è. Chi è adesso, dopo quattro risultati consecutivi. Dopo che nelle ultime due apparizioni casalinghe, contro Salernitana e Perugia, sono arrivate altrettante vittorie. Da Livorno il Como è tornato con qualche cerotto ma con una grinta positiva addosso. «L’atteggiamento giusto, ecco che cosa mi è piaciuto. Ora siamo una squadra mentalmente più libera rispetto a un mese fa. Fisicamente stiamo bene, e questi risultati positivi ci consentono veramente di andare in campo con un altro spirito. Ogni partita è una conquista e un’iniezione di fiducia in più».

Due nuovi arrivi in campo a Livorno, Pettinari ha segnato, Barella ha dato un’altra prova di qualità e personalità. «Sicuramente il livello tecnico della squadra si è alzato, non solo c’è più intensità, ci sono anche giocate migliori». E Pettinari ancora sarà al fianco di Ganz nella formazione di oggi. Per quanto riguarda il resto della formazione, si sta confermando molto positivo il trio centrale Barella-Fietta-Bessa. Non ci sono motivi per cambiarlo. In difesa manca Giosa, squalificato, al centro quindi tornerà Cassetti, che sembra essersi ripreso bene dall’infortunio che lo ha costretto a uscire dal campo di Livorno dopo venti minuti. Sulle fasce Madonna, che a Livorno ha fatto bene quando è subentrato, e Marconi. C’è comunque pronta l’alternativa Ambrosini, per la fascia destra o per la coppia centrale. Non ci sarà nemmeno stavolta Jakimovski, non convocato, in attesa che si definisca la sua posizione: lui vorrebbe andarsene, la trattativa con il Bari però sembra sfumata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA