Como, D o C? Fermo anche il mercato «Vorrei certezze entro metà settimana»
Ninni Corda (a sinistra) resta sempre un uomo di campo (Foto by Cusa)

Como, D o C? Fermo anche il mercato
«Vorrei certezze entro metà settimana»

Corda parla della situazione: «Ci mancano sette o otto giocatori»

Il mercato del Como continua a restare in balia della situazione. Anche se il tempo comincia a stringere, c’è un duplice problema da affrontare. Quello dei giocatori, che prima di fare la loro scelta vogliono comprensibilmente sapere che fine faranno, se tra i professionisti o i dilettanti. E quello dello stesso Como, che ovviamente necessita di sapere quale sarà la categoria per provare a scegliere giocatori adeguati.

La firma nero su bianco è stata messa da parte di un gruppo ancora troppo ristretto per affrontare qualsiasi tipo di campionato. E difficilmente le varie situazioni ancora in forse, anche da parte di chi sta allenandosi con il Como da qualche settimana e ha già disputato qualche amichevole, si potranno sbloccare prima della certezza dell’ultimo verdetto.

«Io mi auguro di poter avere una certezza definitiva per metà della settimana prossima – dice Ninni Corda – perchè difficilmente riusciremo a mettere nero su bianco qualche accordo prima».

«È chiaro - prosegue Corda - che questa incertezza ci ha creato dei problemi, ma saranno comunque risolvibili, sia che si faccia la C piuttosto che la D. Che cosa manca a questa squadra? Almeno sette o otto giocatori, sicuramente. Un po’ in tutti i ruoli, saremmo stupidi a dire di no. Come abbiamo detto da subito, ci vorrà un’accelerata finale importante».

© RIPRODUZIONE RISERVATA