Lunedì 25 Agosto 2014

Como, domanda per la B
Il girone A a rischio rinvio

Il presidente del Como, Pietro Porro

Si apre oggi una settimana convulsa sul fronte ripescaggi e riammissioni. Una settimana al termine della quale non è neppure da escludersi che si possa assistere a un rinvio del girone A della Lega Pro, quello del Como.

Ma andando con ordine, tanto per cominciare oggi scade il termine di presentazione delle domande di ammissione alla serie B. Quella domanda che farà come si sa anche il Como.

La società azzurra è comunque in coda ad altre nella classifica che si basa su alcuni parametri precisi: tradizione della città, pubblico negli ultimi cinque anni ma soprattutto classifica della stagione precedente.

In ogni caso, il nome della squadra riammessa in prima battuta in B si saprà domani, se non già stasera stessa. Ma c’è poi un altro ricorso già in atto, che è quello del Novara. Che sarà di fronte al Collegio di garanzia del Coni giovedì pomeriggio, protestando contro la decisione di escluderlo dalla serie B.

Una battaglia che in parte il Novara aveva già vinto, facendo tornare la B da 21 a 22 squadre, ma di questa vittoria non ha potuto fruire. È proprio questa azione del Novara, che al momento è nel girone A di Lega Pro , che potrebbe momentaneamente congelare il via del campionato. Senza contare poi che in ogni caso ci sarà da stabilire il nome della ripescata in Lega Pro.

© riproduzione riservata