Lunedì 02 Giugno 2014

Como in vacanza

aspettando il ritiro

Un’immagine del ritiro dell’estate scorsa a Masen di GiovoFOTO CUSA

Il prossimo passo sarà quello di stabilire il luogo del ritiro, attendendo notizie precise anche sulle date della stagione 2014-15. Rispetto alle ultime indicazioni è possibile che torni in gioco come base della preparazione estiva la sede dell’anno scorso, a Masen di Giovo.

In casa Como è il momento delle vacanze per i giocatori e dell’organizzazione in vista del prossimo campionato. Ancora non si parla di mercato, anche in attesa che tutti i campionati finiscano. Le prime mosse riguarderanno presumibilmente la definizione delle situazioni dei giocatori in forza al Como quest’anno. Chi ha contratto in essere, circa una dozzina, dovrebbe in linea di massima continuare a far parte della rosa a disposizione di Colella. Sugli altri ci saranno delle riflessioni da fare, sia per chi è in comproprietà - formula che sarà possibile mantenere solo sulle situazioni già in corso, visto che è stata abolita e dall’anno prossimo scomparirà - sia per chi era in prestito. Tra questi ultimi è noto che al Como interessa soprattutto cercare di tenere Giosa, che è legato alla Reggina neoretrocessa e in difficoltà economiche. Un altro prestito che interessa rinnovare è quello di Crispino con il Napoli, magari trasformandolo in qualcosa di più, mentre difficilmente resterà a Como Melgrati. Da valutare anche la situazione di Defendi con il Brescia. In prestito dall’Atalanta c’erano invece Redolfi e Palma. Tutti gli altri sono legati al Como in maniera più stretta. In scadenza Altinier, a cui potrebbe essere fatta una proposta, anche se l’ingaggio dell’attaccante non è tra i più bassi rispetto allo standard del Como. Rientrerà alla base Scialpi, in prestito al Melfi.

© riproduzione riservata