Como, se il gol esce dalla panchina Con Gattuso è successo sei volte
La rete di Arrigoni contro la Lucchese (Foto by Cusa)

Como, se il gol esce dalla panchina
Con Gattuso è successo sei volte

Una serie iniziata con Arrigoni e finita, domenica scorsa, con... Arrigoni

È successo sei volte in questa stagione - e tutte e sei nella gestione Gattuso - che un gol arrivasse dalla panchina. E ben in quattro occasioni sono stati gol decisivi, che hanno trasformato il pareggio in vittoria. Otto punti guadagnati così, una quota importante.

A cominciare questa serie è proprio Arrigoni, nella partita con la Carrarese vinta per 2-1, prima gara casalinga di Jack: Como in vantaggio dopo due minuti con Gatto, la Carrarese pareggia già nel primo tempo.

Arrigoni entra al 24’ della ripresa, otto minuti dopo sigla la rete della vittoria. Accade di nuovo nella partita successiva, a Grosseto: il Como segna con Ferrari, il Grosseto pareggia poco dopo, segna Cicconi, risponde subito il Grosseto ma Cicconi segna ancora, 2-3 alla fine del primo tempo. Ma al 12’ della ripresa il Grosseto riprende il Como. Gabrielloni entra sul 3-3, e a meno di un quarto d’ora dalla fine si procura un rigore e lo realizza, finisce 3-4.

E in questa serie c’è anche uno dei gol più importanti del campionato, quello di Ferrari contro il Renate: ingresso dalla panchina dell’attaccante argentino al 25’ del secondo tempo, al posto di Gabrielloni che aveva segnato il primo gol. Partita sull’1-1, e rete decisiva di Ferrari al 38’ della ripresa. Como che vince e va in testa. E poi la rete di ieri, importantissima, segnata da Arrigoni pochi minuti dopo il suo ingresso in campo.

Non decisiva ma importantissima anche la rete di Terrani ad Alessandria: il numero sette entra a un quarto d’ora dalla fine, sette minuti dopo sigla il gol dello 0-2. Bella e significativa anche la rete del 3-0 con la Juve segnata da Ferrari, era il 94’, l’attaccante era entrato venti minuti prima.


© RIPRODUZIONE RISERVATA