Cuoghi, futuro incerto  «Ma sarà una gran Lega Pro»
Mister Stefano Cuoghi (Foto by Creazioni Editoriali)

Cuoghi, futuro incerto

«Ma sarà una gran Lega Pro»

La posizione del tecnico si chiarirà nei prossimi giorni

CALCIO

Non se la sente di fare pronostici su quello che accadrà a lui. «No, al momento no. Spero di poter chiarire tutto questa prossima settimana». Però in fondo, guardando alla Lega Pro che sarà, il mister ci vede un gran bel campionato. «Difficile, importante. Non è giusto definirla una “B2”, perchè se sono in C evidentemente non valgono la serie B. Però tra chi è sceso e che sta risalendo da sotto l’anno prossimo davvero sarà un campionato impegnativo e molto affascinante, di alto livello e di grande richiamo viste le piazze importanti che saranno coinvolte».

A proposito, si aspettava questi verdetti in fatto di retrocessione dalla B? «No, veder scendere Como, Modena e Livorno, tre società di tradizione e tre piazze così importanti, sinceramente non me lo sarei aspettato. Non all’inizio della stagione, perlomeno. Anzi, qualcuna di loro mi sarei aspettato di vederla sicuramente tra le prime dieci, protagonista nella lotta per i playoff. Il fatto che non sia accaduto deve far riflettere. Sul fatto che il nome non basta, e a volte non bastano nemmeno “i nomi”, cioè un organico con giocatori importanti. Se non si lavora bene può non essere sufficiente».


© RIPRODUZIONE RISERVATA