Sabato 22 Giugno 2013

Da Capiago a Como a piedi

per festeggiare la salvezza

I tifosi alla partenza della camminata

Alcuni tifosi azzurri hanno sciolto una specie di voto che avevano fatto prima che il Como si salvasse. Le promesse sono promesse e vanno mantenute. L’ideatore ha fatto anche proseliti – alla spedizione si sono aggregati altri due tifosi - e in tre sono partiti da Capiago, armati di macchina fotografica per realizzare un reportage che documentasse l’impresa. Tutti con la stessa divisa, una maglietta azzurra che circola da anni in curva, con una scritta inequivocabile sulla schiena: «La gente come noi non molla mai».

Cartello marrone di Capiago Intimiano-stadio Sinigaglia: un tragitto di 9,6 chilometri, un’ora e trentacinque minuti di passione azzurra per coprire la distanza. Tutto documentato: il passaggio da Trecallo, il rettilineo di Albate, la discesa di via Valmulini, la Napoleona, viale Varese e l’arrivo, trionfale, allo stadio.

© riproduzione riservata