Dell’Agnello: «Io vivo per il gol E sono qui a Como per vincere»
Simone Dell’Agnello oggi al Sinigaglia (Foto by Cusa)

Dell’Agnello: «Io vivo per il gol
E sono qui a Como per vincere»

Il nuovo attaccante ha firmato ed è a tutti gli effetti un giocatore azzurro

Simone Dell’Agnello è un giocatore del Como da stamattina. Dopo due mesi di corteggiamento, che il ventiseienne attaccante ha accettato volentieri. Anche se in serie D non c’era mai stato.

E anzi il suo passato lasciava prevedere tutt’altro. Quattro anni di giovanili dell’Inter, una promessa vera, che insieme al nerazzurro vestiva ogni anno anche la maglia della Nazionale, dall’Under 16 all’Under 20.

Ma il destino non è stato generosissimo con questo ragazzo livornese, che ha imparato sulla sua pelle «che non è tutto un mondo delle favole, come mi sembrava dovesse essere allora. Quando mi sembrava persino una bocciatura essere tornato in serie B a Livorno...».

Infortuni a raffica, una sfortuna gigantesca, altro che mondo delle favole. Eppure Simone non si arrese. «E sono ripartito, Savona – 25 presenze e tre gol -, e finalmente l’anno scorso la prima stagione in cui mi sono sentito veramente bene, al Cuneo. Ho giocato tanto, ho segnato otto gol, ora sto benissimo. No, non è una ripartenza questa, sono già ripartito bene la scorsa stagione in C, per fortuna. È una nuova esperienza, che affronto con entusiasmo. Dovrà calarmi nella dimensione di una categoria che non conosco. Ma ho visto che la partenza del Como è stata ottima, e che la squadra ha qualità. E il mio obiettivo quest’anno sarà proprio questo, un obiettivo di squadra: vincere il campionato con il Como».

Però non può sfuggire una frase molto precisa, quando racconta di se stesso. «Io vivo per il gol».


© RIPRODUZIONE RISERVATA