Entusiasmo Como Via allo sprint di Natale
L’esultanza dei giocatori del Como (Foto by Cusa)

Entusiasmo Como
Via allo sprint di Natale

Due partite da qui alla sosta per dare l’assalto alla capolista Renate

Renate, Como, Pro Vercelli e Alessandria. A due giornate dalla sosta natalizia, a quattro dalla fine del girone di andata, la classifica mette in fila le quattro squadre che presumibilmente saranno le protagoniste per la lotta al vertice anche nella seconda metà della stagione.

Senza troppi giri di parole, probabilmente quelle che lotteranno per la vittoria del campionato, anche se le inseguitrici sono comunque vicinissime e le distanze molto ridotte. Sulla carta, le squadre che possono ambire al titolo di campione d’inverno sono ancora tante.

Ma chi sarà intanto la squadra regina a Natale? Al Renate, con quattro punti di vantaggio sul Como, per restare in testa bastano due punti. Solo in questo caso, se il Como vincesse entrambe le partite, rischierebbe di essere appaiato al vertice. Vincendo anche una sola gara passerebbe sicuramente le feste da solo al comando.

Gli impegni che attendono la capolista sono di media difficoltà: domenica ospita la Pistoiese, ma mercoledì c’è una partita più ardua, in trasferta con la Juve Under 23. Il Como gioca a Grosseto e poi ospiterà il Livorno. Per essere in testa prima di Natale può solo sperare di vincerle entrambe ma nel frattempo il Renate dovrebbe non vincere più.

Sarebbe quindi già importante riuscire a mantenere la seconda posizione, magari guadagnando ancora qualche punto sul Renate, e allungando le distanze sulle inseguitrici: la Pro Vercelli domani sarà a Lecco, trasferta non semplice, e poi ospiterà il Pontedera; l’Alessandria gioca in casa con la Pro Sesto e poi sarà in trasferta con la Pergolettese. Il Como, tutto sommato, non ha un cammino più difficile delle sue dirette rivali da qui a Natale.

E’ certamente più duro però quello che succederà dopo, appena il campionato riprenderà, nelle ultime due giornate del girone di andata. Perchè la prima gara del 2021 porterà il Como ad Alessandria, uno scontro diretto in trasferta che è anche l’ultimo rimasto nel girone di andata tra le prime quattro. E che potrebbe avere risvolti importanti in classifica nella corsa al vertice, in un senso o nell’altro. E poi ci sarà la partita in casa con il Novara. Nel frattempo il Renate ospiterà la Pro Sesto e poi sarà a Lucca, quindi una ripresa un po’ più semplice sulla carta rispetto a quella del Como.

Nel frattempo l’Alessandria dopo il Como chiuderà l’andata a Busto con la Pro Patria, la Pro Vercelli giocherà a Piacenza e poi in casa con la Carrarese, altra partita importante. Tutte partite non semplici da pronosticare, anche perchè quando si riprende dopo la sosta è più facile che possano esserci risultati a sorpresa.

C’è però una data già da fissare sul calendario, che comunque vadano le cose nelle prossime settimane potrebbe davvero rappresentare per il Como la svolta decisiva: quando il girone di ritorno comincerà, la prima giornata mette in calendario il big match, Como-Renate, al Sinigaglia. E sarà tra poco più di un mese, il 24 gennaio.

Uno scontro diretto che potrebbe anche valere il sorpasso al vertice direttamente sul campo se il Como riuscirà da qui a quella data a ridurre il distacco anche solo di un paio di punti. La rincorsa al primo posto dunque è ufficialmente aperta. Anche se si vola bassi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA