La serie C spaccata sul futuro Sogliano: «Giocare i playoff»
La Carrarese vuol tutelare il secondo posto

La serie C spaccata sul futuro
Sogliano: «Giocare i playoff»

La Carrarese: «Sorteggio? Vanno tutelate le seconde»

In attesa di comunicazioni e decisioni ufficiali, continuano a far discutere le proposte del Consiglio direttivo della Lega che saranno portate in Assemblea. Ieri sul tema del sorteggio ipotizzato per stabilire le promozioni in B è intervenuto anche Gianluca Berti, direttore generale della Carrarese, seconda in classifica nel girone A al momento della sospensione del campionato. «I playoff attraverso sorteggio? Una barzelletta. Bisogna tutelare la nostra posizione così come quella del Bari, della Reggiana e del Carpi. Ci sentiamo penalizzati, quello che è stato detto non va assolutamente bene».

Da Padova invece Sean Sogliano lancia un’altra proposta, «mi pare che si dia troppo per scontato che le società di B e C non siano in grado di ottemperare alle misure di sicurezza richieste, quando in realtà a noi nessuno ha mai chiesto niente. Si dia il giusto tempo alle società per trovare delle soluzioni e si verifichi chi è in grado di farle rispettare. In questo modo si potrebbero giocare playoff e playout coinvolgendo le società che sono in grado di allenarsi in sicurezza. Si cerchi una formula: non esiste un campionato che abbia solo promozioni e non retrocessioni».

Intanto nel girone A la Juventus Under 23 ha raggiunto un accordo per quanto riguarda gli stipendi, come accaduto per la prima squadra: i giocatori della Juve B si ridurranno l’ingaggio del trenta per cento per le mensilità di aprile, maggio e giugno. La società sarebbe favorevole al ritorno in campo,ea disputare la finale di Coppa Italia di C contro la Ternana.


© RIPRODUZIONE RISERVATA