L’omaggio della curva a Meroni Il bandierone con il suo volto
I bandieroni nella curva del Como (Foto by Cusa)

L’omaggio della curva a Meroni
Il bandierone con il suo volto

I tifosi del Como non scordano il passato e presentano la novità

In curva sventola il volto sorridente e malinconico di Gigi Meroni. La curva ha scelto di ricordarlo ieri sera, a pochi giorni dal cinquantaduesimo anniversario della morte che ricorre il 15 ottobre, con una nuova bandiera che lo riproduce con addosso la maglia A.C. Como, una delle sue immagini più celebri. A sventolare la bandiera anche Filippo Andreani, il cantautore comasco tifosissimo dei biancoblù che tra l’altro ha dedicato una canzone a Meroni, eseguita fra l’altro poco tempo fa anche sotto la curva dei tifosi del Torino.

Ma non è stata questa l’unica nuova immagine vista in curva. Sempre con il desiderio di riportare alla memoria, soprattutto dei tifosi più giovani, i simboli storici del Como, ieri sera sventolava anche una bandiera con la maglia degli anni 80, sponsor Mita e svasso sul petto. Un’operazione nostalgia che potrebbe anche avere un seguito con la riproduzione di altre immagini care a tutti i tifosi. Come sempre, presente - e stavolta in curva - anche la bandiera dedicata a Stefano Borgonovo dai Pesi Massimi.

La prima serale del Como non ha richiamato un grande afflusso di pubblico, gli spalti sono rimasti piuttosto vuoti, complice probabilmente anche la non elevatissima attrattiva esercitata dall’avversario, ultimo in classifica. Sarà decisamente un altro discorso nelle prossime gare in casa, tutte di pomeriggio, per tre domeniche consecutive, tra cui quella del derby con il Lecco. La prossima partita si giocherà domenica prossima ad Alessandria alle 17.30.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA