Molino: «Vincere con il sorriso E se il Como richiama io ci sono»
Daniele Molino ieri contro il Chieri (Foto by Cusa)

Molino: «Vincere con il sorriso
E se il Como richiama io ci sono»

Il giocatore sardo è stato uno dei protagonisti della stagione degli azzurri

«In campo mi sono veramente divertito». Giocare e vincere con il sorriso sulle labbra è una sensazione che non capita spesso.

A Daniele Molino invece è successo, proprio nella partita in cui il livello di attenzione e tensione doveva essere ai massimi livelli. Contro il Chieri, nella finale playoff, il jolly del Como è stato utilizzato a destra - per la prima volta quest’anno e nella sua carriera - nell’inedito ruolo di esterno nel 3-5-2. Che, in parole povere, vuol dire fare il terzino. Ma come, non era un attaccante? «Devo dire che mi sono trovato alla grande. Ho giocato senza paure, attaccando quando dovevo attaccare e difendendo quando dovevo difendere».

Una pizza con squadra e staff ieri sera per i saluti e, ora, Molino, via verso la Sardegna. Con la certezza che la sua stagione a Como sia stata positiva: «La società è ricca di persone competenti: che sia D o C, qua c’è tutto per ripartire bene, sono sicuro che il Como avrà un futuro roseo. Io mi sono trovato bene, a tutti i livelli. E se il Como mi richiama, sono pronto a ricominciare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA