Sabatini, obiettivo chiaro  «Voglio portare il Como in B»

Sabatini, obiettivo chiaro

«Voglio portare il Como in B»

Una lunga chiacchierata con la stampa prima di dirigere il suo primo allenamento con il Como. Il nuovo allenatore del Como Carlo Sabatini ha cominciato con presupposti molto chiari il suo lavoro oggi a Orsenigo. «Sono qui per restarci il più a lungo possibile. Non amo parlare di progetto, un termine ultimamente troppo abusato. Ma l’idea è certamente quella di riuscire a costruire qualcosa nel tempo. E naturalmente di poter rivivere quello che nella mia esperienza ho già fatto, con il Padova. Cioè portare il Como fino alla serie B».

Parole positive per la squadra. «Ha vinto comunque dieci partite, che non sono poche. È una squadra che ha qualità e chi c’era prima di me mi lascia un gruppo ben preparato, organizzato e con una cultura del lavoro certamente positiva. Io sono uno che vive tutta la giornata al campo, con grande concentrazione. E so che questo è un gruppo abituato a lavorare con impegno».

Per ora, domenica contro la Torres, si giocherà ancora con il 3-5-2, ma il futuro potrebbe essere diverso. «Non voglio stravolgere tutto di colpo, comincerò a far giocare la squadra come è abituata. Ma non è questo il mio modulo prediletto. Preferisco il 4-3-3 o ancora meglio il 4-3-1-2, un modulo complicato ma intrigante e bello da vedere».


© RIPRODUZIONE RISERVATA