Serie B, il Como da costruire  Solo in otto hanno il contratto
Il presidente Pietro Porro, il mister Carlo Sabatini, il ds Giovanni Dolci: ora c’è da lavorare per costruire la squadra per la serie B (Foto by Foto Cusa)

Serie B, il Como da costruire

Solo in otto hanno il contratto

Tra un mese il via e c’è molto da fare

Tra due mesi si ricomincia, tra un mese si va in ritiro. E in mezzo a tante altre questioni- iscrizione e stadio in primis - c’è la più importante di tutte, almeno per i tifosi. La squadra per la B.

Che è ancora se non tutta comunque in buona parte da costruire, anche perchè va da sè che i criteri e i metodi sono ovviamente diversi. Il Como ha vinto mettendo in campo nel momento cruciale giocatori di grande esperienza e in buona parte pedine di un meccanismo collaudato già prima di questa stagione. E l’idea sembrerebbe quella di non stravolgere particolarmente un gruppo che ha qualità e doti caratteriali importanti, facendo degli innesti mirati, ovviamente necessari con il salto in avanti. I giocatori che hanno un contratto per la prossima stagione, su una rosa di 27 tutti compresi, sono soltanto otto: Crispino, Cassetti, Giosa, Ardito, che però potrebbe smettere di giocare, Defendi - la cui comproprietà con il Brescia è ancora da definire -, Le Noci, Ganz, Scapuzzi.

Erano tanti i giocatori in prestito. Giovani ma non solo. Tra loro ci sono anche Lebran, Castiglia e Marconi. Situazioni che non di pendono solo dal Como. Sono sette invece i giocatori liberi con il contratto scaduto: Ambrosini, Marchi, Casoli. Fietta, Cristiani, Fautario e Rinaldi. L’idea è di proporre loro un rinnovo: qualcuno di loro potrebbe essere molto importante anche in serie B.


© RIPRODUZIONE RISERVATA