Su Orsenigo ora si muove l’Inter Un’idea per la squadra femminile
Il Centro sportivo di Orsenigo (Foto by Cusa)

Su Orsenigo ora si muove l’Inter
Un’idea per la squadra femminile

Il discorso sul centro sportivo non riguarda per il momento il futuro del Como

ovimenti da raccontare dentro e fuori il Como. Cominciamo dalla società. Sono giorni febbrili per quanto riguarda l’operazione avviata di cessione del pacchetto da Nicastro-Felleca a un fondo americano.

Nei giorni scorsi alcuni legali che si occupano della trattativa per il gruppo in questione sono stati nella sede del Calcio Como per passare in rassegna documenti vari. Passi importanti sulla via di una definizione che sembra sempre più vicina, anche se al momento non ci sono certezze sul suo esito. Ci sono alcuni scogli su cui ragionare (tra cui i debiti, seppur risibili) e su cui ci sono idee differenti.

Nicastro ha fretta di chiudere, gli americani forse non così fretta, Felleca sicuramente meno di tutti. Si vuole godere il momento, cercare di prendersi una rivincita con la promozione in C e la cessione viene in secondo piano. Ma l’offerta è molto buona, un’occasione quasi irrinunciabile. Vedremo cosa succederà. Passi ufficiali: la prossima settimana ci sarà un CdA azzurro (tra il 7 e l’8 marzo) cui prenderanno parte Nicastro, Felleca e Garau per mettere sul tavolo offerte e richieste. Da lì si capirà se davvero la trattativa potrà prendere quella accelerazione sin qui mancata. O se bisognerà aspettare oltre.

Sulla composizione del gruppo interessato all’acquisto si continua a fare il none di persone vicine all’ex proprietario dell’Inter Thohir. E dell’indonesiano Mirwan Suwarso. Mentre altri personaggi avrebbero avuto un ruolo attivo nell’acquisto del Bologna da parte dell’americano Saputo. Un mondo variegato e ancora tutto da comprendere. L’operazione è data al momento all’80%. Dovesse, invece saltare, allora tornerebbe in auge il paracadute di Stefano Verga (contatti con una banca svizzera e con l’americano Byron Peasland) per mettere assieme un pacchetto per rilevare le quote di Nicastro.

Il secondo fronte è quello di Orsenigo. In questo momento assolutamente separato dal Como, infilato dentro il fallimento della S3C e andato già all’asta con due sedute andate a vuoto. Qualche settimana fa vi avevamo detto della visita di uomini dell’Inter a Orsenigo per valutarne l’acquisto. Adesso si è scoperto il perché: la società nerazzurra sta valutando di portare la squadra femminile ad allenarsi lì. Squadra femminile che gioca in serie B, sta per essere promossa in serie A e dove gioca la figlia di Beppe Baresi.

Emissari dell’Inter hanno rivalutato la cosa anche nei giorni scorsi e non è detto che la cosa non possa andare in porto. Vedremo alla prossima stagione.

Certo, l’Inter femminile ha già un legame con il nostro territorio, visto che la squadra è allenata da Sebastian De La Fuente, fratello della moglie del vicepresidente dell’Inter Xavier Zanetti che abita a Carate Urio. Se si considera che anche l’ad Marotta ha frequentazioni comasche, ecco che Como (nella cui provincia si allena la prima squadra, ad Appiano Gentile) diventa ancor più centrale nella vita nerazzurra.


© RIPRODUZIONE RISERVATA