Un Como a trazione anteriore Due punte e assalto al Ciserano
Giulio Camarlinghi, attaccante del Como (Foto by Cusa)

Un Como a trazione anteriore
Due punte e assalto al Ciserano

Senza Borghese e Gabrielloni, mister Banchini non vuole snaturare le caratteristiche offensive della squadra

Como-Ciserano di oggi (ore 15) al Sinigaglia può dire molto. Perchè l’avversario può contare su un organico di tutto rispetto, un nome su tutti conosciuto ai tifosi azzurri è quello di Adobati. Ma in generale c’è da attendersi un impegno più consistente rispetto a quelli affrontati sinora. Per dirne una, il Ciserano è una delle squadre che hanno segnato di più in queste prime giornate, sei gol in tre partite.

Il Como si presenta a questa gara con la necessità di far fronte a due assenze importanti, come quelle di Borghese e Gabrielloni.

Il primo, soprattutto, non aveva ancora saltato neppure un minuto, confermandosi sinora il migliore tra i difensori, anche in virtù di due gol. La sfida di oggi, quindi, sarà anche quella di trovare il modo giusto per cambiare la formazione in base a queste necessità.

Banchini guarda comunque a questo impegno con grande convinzione e con la consapevolezza di aver visto domenica scorsa una squadra reattiva e arrembante. Proprio anche senza Borghese e Gabrielloni, uno espulso e l’altro uscito presto per infortunio.

Per oggi la richiesta del tecnico è ovviamente la stessa. Soprattutto per quanto riguarda l’approccio alla gara, la ricerca immediata del gol. E a tal proposito, sarà interessante capire quale potrà essere la scelta per l’attacco: Gabrielloni mancava anche alla prima giornata, e in quel caso il tandem offensivo iniziale fu composto da Cicconi e Camarlinghi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA