«Acqua di Fino Mornasco  Raccolta firme a oltranza»
L’acqua di Fino, Ci vuole coraggio anche ad aprire il rubinetto

«Acqua di Fino Mornasco

Raccolta firme a oltranza»

Un intero mese di giugno con gazebi e iniziative per denunciare la cattiva qualità del servizio

L’acqua a Fino Mornasco è cattiva: un mese di gazebi per raccogliere le firme. La minoranza Obiettivo Comune sta organizzando su tutto il territorio del paese una vasta campagna per chiedere, forte del sostegno dei cittadini, alle autorità competenti più controlli e analisi sul sistema idrico.

La finalità è ottenere una migliore qualità dell’acqua, oggi la grande maggioranza dei residenti si lamenta per la presenza di residui di terra, calcare e per l’uso massiccio di cloro. I gazebi verranno montati tutti i sabati e le domeniche di giugno, quindi nei giorni 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25, 26, la richiesta oraria va dalle dalle 8 alle 18, saranno interessate la piazza della Tessitura, il parcheggio di via Indipendenza, la via Calabria nella zona delle fontana, la piazza della Stazione, la piazza Odescalchi, il sagrato della chiesa di Socco, via Fiorenzuola e il parcheggio di via Scirimida.

Non è tutto, dalle 8 alle 13 saranno attivi altri gazebi durante i venerdì del mese, perciò il 3, 10, 17 e 24 giugno, questa volta in piazza De Andrè, anche detta piazza del mercato.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia


© RIPRODUZIONE RISERVATA