Bulgheroni passa alla Dc  «Non morirò salviniano»
Fabio Bulgheroni ha lasciato Fratelli d’Italia per la Dc

Bulgheroni passa alla Dc

«Non morirò salviniano»

Casnate L’adesione al partito «Raccoglie valori che si sono persi

Credo che sia una sfida interessante»

«Io non voglio morire salviniano. Visto che tutto va verso la Lega, non mi sono mai riconosciuto prima, non ho intenzione di riconoscermi adesso».

Dopo l’addio a Fratelli d’Italia, il sindaco di Casnate con Bernate Fabio Bulgheroni dice sì al progetto di ricostituzione della Democrazia Cristiana nella Provincia di Como. La notizia è arrivata ieri tramite un comunicato stampa della Dc, partito politico che in passato è stato tra i più importanti d’Italia e che ora vuole riaffermarsi a livello locale e nazionale.

«Con enorme piacere comunichiamo che il sindaco Fabio Bulgheroni ha aderito al progetto di rinascita della Democrazia Cristiana nella Provincia di Como – ha spiegato in una nota la Dc comasca, che vede Luigi Bottone (ex consigliere comunale di Como) come responsabile provinciale e Vincenzo Graziani (ex comandante della polizia locale di Como) in qualità di responsabile cittadino - Nel ringraziare il sindaco Bulgheroni per l’adesione alla Dc, esprimiamo grande entusiasmo per la scelta di una comune condivisione di ideali e per la fiducia accordata all’auspicata crescita del nostro partito, sempre più importante e consistente anche a livello locale. Tutto ciò ci spinge a continuare con maggior entusiasmo questa appassionante avventura politica, che ci porterà in tempi brevi a contare su una cospicua rappresentanza nelle Istituzioni locali. Augurando al sindaco Bulgheroni un futuro politico ricco di soddisfazioni e di risultati, ringraziamo con l’occasione tutti coloro che stanno sostenendo con grande impegno personale la rinascita della Democrazia Cristiana».


© RIPRODUZIONE RISERVATA