Campione mette i gioielli in vendita  Il Comune deve fare subito cassa
Villa Mimosa è uno dei beni di maggior pregio del Comune: è stata valutata 5 milioni di euro (Foto by archivio)

Campione mette i gioielli in vendita

Il Comune deve fare subito cassa

Offerti oltre a Villa Mimosa anche immobili e terreni per cercare di ripianare il bilancio. Consiglio comunale riconvocato d’urgenza venerdì alle 14 : presidio dei dipendenti in Prefettura

La “serie” è una delle giocate su cui gli aficionados della roulette fanno maggiore affidamento. Il Comune di Campione d’Italia, sede del più grande casinò d’Europa - con il bilancio di previsione in alto mare (per venerdì 8 giugno alle 14 è stata convocata dal sindaco Roberto Salmoiraghi una nuova seduta del Consiglio comunale) e con i 102 dipendenti senza stipendio da tre mesi e mezzo (senza dimenticare la tredicesima) - ha deciso di alienare “in serie” parte del proprio patrimonio immobiliare.

La conferma giunge proprio dal muncipio dell’exclave che, in una nota, ha motivato la decisione (a Campione anche i minimi dettagli hanno la loro rilevanza) sia «al fine di ripianare il proprio bilancio e rilanciare l’economia del territorio».

Nel dettaglio, si tratta di «importanti aree prospicienti il lago», «dell’antica e centrale Villa Mimosa», «di numerosi appartamenti e interi stabili ad uso residenziale» e «terreni edificabili ad uso residenziale».

Senza dimenticare che stiamo parlando di un Comune dove le abitazioni vengono vendute a 6 mila euro al metro quadrato. Di sicuro, non c’è tempo da perdere. Il nulla di fatto sul bilancio di previsione rischia di mettere in serissima difficoltà l’Amministrazione targata Salmoiraghi, con la prefettura cittadina che guarda da vicino l’evolversi della situazione.

A proposito di prefettura, ieri pomeriggio il segretario generale della Uil Fpl del Lario, Vincenzo Falanga, ha confermato per venerdì 8 giugno, dalle 15.30 alle 17.30, il presidio dei dipendenti comunali davanti a lpalazzo del governo: «La misura è colma - ha chiosato il sindacalista -. Occorre un segnale forte in una situazione portata ormai all’estremo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA