Campione, un altro colpo di scena  Il Tar ha “congelato” i licenziamenti
La protesta dei dipendenti fuori dal municipio di Campione

Campione, un altro colpo di scena

Il Tar ha “congelato” i licenziamenti

«L’istanza sollevata dai dipendenti è accolta». Prossima udienza il 9 settembre

Ennesimo colpo di scena a Campione d’Italia, i dipendenti del Comune sono salvi, il Tar del Lazio blocca i tagli.

Alla luce degli esuberi appena firmati dal commissario prefettizio Giorgio Zanzi i rappresentanti dei lavoratori hanno avanzato dei motivi aggiunti al tribunale amministrativo del Lazio per fermare il sofferto ridimensionamento. I giudici della prima sezione con una decisione pubblicata ieri hanno dato loro temporaneamente ragione.

«Rilevato che la natura degli atti impugnati e i possibili elementi di periculum giustificano l’adozione di una misura cautelare – scrivono i giudici – che consenta di pervenire alla decisione collegiale integra, l’istanza sollevata dai dipendenti è accolta. Si fissa la trattazione in camera di consiglio il giorno 9 settembre».

Zanzi, l’ex Prefetto di Varese chiamato a guidare il Comune di Campione d’Italia in dissesto finanziario, il 31 luglio aveva firmato la messa in esubero di 31 dipendenti, a breve seguita da altri 37 tagli alla dotazione organica. Il personale messo in disponibilità avrebbe dovuto essere trasferito presso altro ente. Ora la partita è di nuovo congelata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA