Casnate, è mistero sul sindaco  Dimissioni non ancora ritirate
Una seduta del consiglio comunale di Casnate con Bernate (Foto by archivio)

Casnate, è mistero sul sindaco

Dimissioni non ancora ritirate

Per Bulgheroni è scaduto il termine per annullare il suo addio con la mail certificata. Lui è irreperibile, la minoranza: «Non risponde a nessuno, i cittadini sono preoccupati»

Il tempo a disposizione di Fabio Bulgheroni per ritirare le proprie dimissioni come sindaco di Casnate con Bernate è scaduto, ma ancora non si sa quale sia stata la decisione presa dal primo cittadino (o ex) a riguardo.

Ciò che è certo è che fino a mercoledì, ultimo giorno di apertura del municipio prima del lungo ponte di Ferragosto, Bulgheroni non si era presentato agli uffici comunali per revocare quanto consegnato lo scorso 26 luglio, nella cui lettera di dimissioni aveva spiegato che, per «un malessere psico-fisico e alcuni dubbi sulla gestione di alcuni appalti», non se la sentiva più di proseguire.

A ieri, nulla sapeva la maggioranza e men che meno la minoranza e lo stesso Bulgheroni non si è fatto raggiungere telefonicamente. Considerando la chiusura degli uffici, per ritirare le dimissioni il sindaco avrebbe dovuto inviare un’email di posta certificata entro la mattinata di ieri, ma finché il Municipio non riaprirà lunedì 19 agosto, probabilmente non si saprà nulla, a meno che il diretto interessato non decida di anticipare quanto fatto, o non fatto. Se saranno confermate le dimissioni, arriverà il commissario prefettizio fino alla prossima primavera.

La minoranza, che vede come capogruppo Alberto Magistro, non ha preso bene questo alone di mistero che Bulgheroni ha costruito intorno a sé. Anche perché, pubblicamente, i dettagli delle motivazioni che lo hanno portato a questo forte gesto, non sono ancora stati spiegati: «Ho provato a contattarlo, ma non ha risposto. I cittadini sono preoccupati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA