Cercano la funicolare e finiscono sulla salita: turisti traditi da Google

La segnalazione Duecentoventi gradini per nulla. «Capita ogni giorno, spediti qui dallo smartphone». E tutto perché la stazione è geolocalizzata malamente

Cercano la funicolare e finiscono sulla salita: turisti traditi da Google
I turisti vengono indirizzati sulla Salita Peltrera

In questo periodo pressoché ogni giorno sulla scalinata di via Salita Peltrera capita che qualche turista straniero si perda alla ricerca della funicolare. Il motivo? La colpa, forse, è di Google Maps.

Sembra incredibile, ma quotidianamente dei visitatori giunta sul lago dagli Stati Uniti come pure dalla Germania si avventurano a piedi fin sopra via Prudenziana, salgono oltre duecento gradini della scalinata privata sopra via Torno per arrivare quasi in fondo alla strada, dove il passaggio diventa stretto e pedonale.

Tutti hanno gli occhi incollati sul cellulare, sicuri di seguire la rotta indicata sulla mappa virtuale. Nessuno però trova la funicolare per Brunate. Possibile?

La testimonianza

«Assicuro io, abito proprio alla fine della scalinata in questione – racconta Dino Dominioni, un cittadino comasco – ogni giorno incontro dei turisti stranieri e con il mio inglese stentato mi faccio capire e li rimando sulla giusta strada. Cercano tutti la funicolare. Non è capitato una volta o due, mi succede quotidianamente, con dozzine e dozzine di stranieri. Solo una rara minoranza di loro vorrebbe salire a piedi fino a Brunate, ma comunque questa non è la strada giusta. Quindi faccio ridiscendere a tutti la bellezza di 220 gradini per indirizzarli di nuovo in piazza, fronte lago, a fare la fila per salire sulla funicolare».

Il signor Dominioni ha scritto all’ufficio relazioni con il pubblico di Palazzo Cernezzi per raccontare l’inconveniente. Ed è già da qualche anno che si è rivolto all’amministrazione comunale per comunicare questa situazione. Inizialmente pensava fosse questione di cartelli stradali, di indicazioni assenti o sbagliate.

La mappa

«Poi però in effetti noto che tutti questi turisti sperduti in Salita Peltrera – dice il cittadino comasco – hanno gli occhi incollati al telefonino, a Google Maps». In effetti se sul più noto dei motori di ricerca si digita “funicolare Como” il puntatore sulla mappa non è fissato in piazza Alcide De Gasperi, dove partono le cabine. In rosso viene indicato un punto a mezza strada tra Brunate e la città, lungo i binari della funicolare, nel nulla. Seguendo la riga dritta dei binari, in discesa, si arriva esattamente in via Salita Peltrera, alla fine di via Prudenziana. I binari finiscono esattamente di fronte ad una casa rosa, precisamente all’altezza del civico 44.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}