Città dei Balocchi, sabato si parte  «Per la sicurezza pronti 40 addetti»
Prove di illuminazione ieri in piazza San Fedele (Foto by butti)

Città dei Balocchi, sabato si parte

«Per la sicurezza pronti 40 addetti»

Tra le novità di quest’anno l’estensione della kermesse fino a Cernobbio e Chiasso - Si comincia con il festival delle luci e le casette. Il patron Brunati: «Siamo un brand riconosciuto»

«Amiamo il pianeta!». Lo slogan ambientalista sarà il filo conduttore degli eventi organizzati dalla Città dei Balocchi, arrivata alla sua ventiseiesima edizione. «Siamo una delle manifestazioni natalizie più importanti d’Italia, un brand riconosciuto», spiega il patron Daniele Brunati, ricordando la grande affluenza avuta lo scorso anno, non certo circoscritta solo alla provincia.

Si comincia sabato 23 novembre: gli eventi previsti fino al 6 gennaio sono parecchi, a partire dall’apprezzatissimo Festival delle luci, diffuso per la città. Il benvenuto ai visitatori sarà una grande proiezione luminosa sulla parete rocciosa sotto il Baradello. A questo proposito, fra le novità di quest’anno, saranno illuminate la chiesa di San Donnino e la facciata dello stadio Sinigaglia. Non mancherà piazza Duomo con la cattedrale e il Broletto (non più parlante), via Plinio, piazza Grimoldi, piazza Verdi, Piazza San Fedele, piazza Volta, piazza Roma, porta Torre, palazzo Terragni, Ponte Chiasso, Sagnino e Albate. Non mancherà il mercatino di Natale con le sue tipiche casette di legno (un centinaio), la pista del ghiaccio in piazza Cavour, l’albero in piazza Grimoldi, l’esposizione dei presepi, fra cui alcuni in arrivo da San Pietroburgo, le mostre e le animazioni per i bambini, gli spettacoli del mago Valery, la ruota panoramica ai giardini a lago e la giostra del Settecento.

Confermati l’arrivo di Babbo Natale, previsto per la vigilia, ma questa volta nel cortile di palazzo Cernezzi. Capodanno sarà con i fuochi d’artificio (non ci sarà musica dal vivo) e la befana per l’Epifania. Una novità è la baita di Babbo Natale ai giardini a lago, con laboratori per bambini e degustazioni di prodotti.

Per il “fuori evento”, fra gli appuntamenti, i presepi in via Milano Alta, il villaggio degli orsi in piazza Mazzini e il “Lake Como christmas light”, con venti borghi e più di quaranta luoghi illuminati.

Eventi di Natale anche a Cantù, Cernobbio e Chiasso (presente infatti in conferenza stampa il sindaco Bruno Arrigoni). L’info point sarà al Broletto.In città ci saranno 40 addetti e alcuni studenti con le “stellette”. Come ha ricordato l’assessore alla Sicurezza Elena Negretti, è necessario consentire l’afflusso alla manifestazione e, al contempo, la vivibilità per i residenti. Per questo, il tavolo in Prefettura sarà sempre operativo. Presenti anche l’assessore all’Ambiente Marco Galli e quello al Commercio Marco Butti, già al lavoro per la stesura del prossimo bando.

Butti ha ricordato come gli organizzatori abbiano versato più di 75mila euro d’occupazione di suolo pubblico, 2684 di Tari per il mercatino, 4070 di permessi Ztl per il mercatino, cui vanno aggiunti altri novecento euro per i permessi ztl generali.

Il sindaco Mario Landriscina ha ringraziato gli uffici e gli assessori per il lavoro di squadra, sottolineando l’attenzione al tema della sicurezza, non nascondendo criticità passate, ma rimandando al termine della manifestazione le valutazioni su eventuali grattacapi.L’evento è organizzato dal consorzio Como Turistica, promosso e sostenuto dal Comune, con il contributo della Regione, con il sostegno della Camera di Commercio e con il patrocinio della Provincia. Lo sponsor principale sono gli Amici di Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA