Como, si bucano sulla mulattiera  A San Donato è allarme droga
La salita che conduce all’eremo omonimo (Foto by butti)

Como, si bucano sulla mulattiera

A San Donato è allarme droga

“Tossico” sorpreso ieri a iniettarsi una dose in pieno giorno

Siringhe nascoste lungo la passeggiata, inascoltato l’appello dei residenti

Como

Uno sconosciuto che rovista tra i sacchi dell’immondizia, scova quello “giusto” - evidentemente confezionato da qualche spacciatore - ne estrae un minuscolo involucro e infine si cala i pantaloni, per iniettarsi una dose in una gamba.

La scena, poco rassicurante, risale alle prime ore del mattino di ieri, ed è stata documentata fotograficamente da uno dei residenti della strada che da via Grossi sale all’eremo di San Donato, la mulattiera che, paradosso dei paradossi, l’associazione “Sentiero dei sogni” vorrebbe definitivamente trasformare nello snodo principale (dedicato alla memoria di Ada Merini) di un “Monte dei poeti” che permetta anche di rigenerare il versante della montagna tra Como e Brunate.

L’episodio di ieri mattina conferma un “ritorno” che già nei mesi scorsi era stato segnalato ai carabinieri, cui si deve un sopralluogo risalente al mese di novembre. Nei buchi e tra le pietre dei muri che costeggiano la vecchia strada - costruita nel 1817 - spacciatori e consumatori nascondono dosi e siringhe, alcune delle quali i residenti scovarono già lo scorso mese di giugno. Sempre i residenti, in una petizione presentata due anni fa in Comune, chiedevano un intervento a tutto tondo, sulla pavimentazione e sulla illuminazione, ammalorata e pericolosa la prima, carente la seconda (manca un lampione da cinque anni). Analoghe richieste di manutenzione erano state avanzate per la rampa, che da queste parti è fondamentale per consentire il trasporto della spesa o di un qualunque altro bagaglio fino alle abitazioni più distanti dalla strada asfaltata.

Per quanto preoccupati dal rischio di un ritorno del consumo di droga (vent’anni fa gli “avvistamenti” erano di gran lunga più frequenti) i residenti non restano a guardare.

Per il prossimo 17 marzo alcuni di loro parteciperanno, assieme ad altri volontari, a una giornata di pulizia dell’intera mulattiera, occasione nella quale di procederà anche a una mappatura approfondita dei punti al limite del degrado. Iniziativa cui seguirà, il 24, la quarta edizione della passeggiata creativa annuale promossa dal Comune di Brunate con Sentiero dei Sogni e la collaborazione del Comune di Como nell’ambito del Premio Merini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA