Entra nel chiosco  ma non trova soldi  Poi devasta tutto
Il chiosco dell’oratorio di Maccio appena vandalizzato

Entra nel chiosco

ma non trova soldi

Poi devasta tutto

Villa Guardia, clochard ha forzato la porta della struttura dell’oratorio.

Ancora preso di mira il chiosco del campo dell’oratorio di Maccio.

Dopo il furto di 40 euro di settembre, avvenuto scassinando la porta di legno, martedì un nuovo episodio. Questa volta non sono stati rubati soldi perché non ce n’erano, ma è stata distrutta la porta e danneggiata l’attrezzatura interna.

Nel primo pomeriggio un girovago di circa 45 anni, ha forzato la porta del chiosco, già compromessa dal furto di un mese e mezzo fa, ed è entrato nella struttura che si usa in estate ed ora è chiusa. Probabilmente cercava soldi e, non trovandone, barcollante e un po’ “alticcio” ha distrutto per rabbia quel che si è trovato davanti. Ha buttato per terra la macchina del caffè, danneggiato l’affettatrice, preso a picconate i due frigoriferi e distrutto le bottiglie che c’erano nel chiosco. Non c’era molta roba all’interno, ma quel che c’era è andato distrutto. Poi si è addormentato, chiudendosi dentro. Ad accorgersi che qualcosa nel chiosco non andava è stato un ragazzo dell’Oratorio che circa tre ore dopo ha chiamato i carabinieri di Lurate Caccivio i quali sono intervenuti svegliando l’uomo e identificandolo. Il parroco ha deciso di non presentare denuncia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA