I Balocchi a Cernobbio saranno diversi: ma l’acquisizione dell’evento crea polemica

Cernobbio In consiglio comunale confronto sull’ipotesi di portare in città l’appuntamento sempre ospitato a Como. Il sindaco conferma di essere già al lavoro. E anticipa una novità: «Sarà un evento legato alla vera storia del Natale»

I Balocchi a Cernobbio saranno diversi: ma l’acquisizione dell’evento crea polemica
Una edizione passata della Città dei Balocchi a Como
(Foto di archivio)

«Ci sto lavorando in prima persona, credo che ospitare la Città dei Balocchi possa dare lustro a Cernobbio». Queste le parole del sindaco Matteo Monti che, martedì sera in consiglio comunale, ha risposto a una richiesta della minoranza di avere chiarimenti in merito all’evento natalizio.

Il dibattito in aula

Dopo la notizia che Como non ospiterà più la kermesse che per anni ha animato la città, attirando un importante numero di visitatori, il primo cittadino cernobbiese ha manifestato la disponibilità a ospitare l’evento per non interrompere la tradizione.

Già nei mesi scorsi Monti aveva scongiurato il rischio chiusura per Parolario, sottraendo anche in quel caso la manifestazione ai vicini di casa, ospitando autori e visitatori a Villa Bernasconi.

Leggi anche

A chiedere chiarimenti in merito a una versione cernobbiese dei Balocchi è stata la consigliera di minoranza Emilia Bianchi con un intervento preliminare. «Abbiamo letto e visto sui social che c’è l’intenzione di portare la Città dei Balocchi a Cernobbio – ha detto - A fronte di altre problematiche più contingenti, si va a pensare a un evento del genere e ci si chiede se la cosa sia fattibile, anche alla luce del fatto che solo pochi giorni fa un intero weekend è stato destinato a più manifestazioni con l’ex Galoppatoio e villa Bernasconi che hanno avuto grande risalto, rispetto agli eventi in centro storico che sono stati meno partecipati».

Bianchi si riferisce al fatto che tra 16 il 18 settembre a Cernobbio sono stati organizzati contemporaneamente più eventi: Parolario, Lake sound park, Festa del Borgo, Qui c’è Campo e shopping sotto le stelle. «Si tratta di campagna elettorale? Cosa state organizzando? » ha concluso la consigliera.

Contatti con le associazioni

Pronta la replica del sindaco che ha spiegato che non si tratta di campagna elettorale ma di sfruttare delle occasioni. «Cernobbio già da qualche anno partecipa alla Città dei Balocchi – ha aggiunto – quando ho saputo che a Como non ci sarebbe stata la manifestazione, ho fatto come sono abituato a fare quando c’è il rischio di chiusura di qualcosa che viene apprezzato dalle persone e cioè iniziare a ragionare sulla possibilità di ospitarlo».

Monti ha ricordato che per Parolario il Comune ha stretto un accordo triennale. «Chiunque sarà il prossimo sindaco – ha risposto – l’evento è comunque già previsto per i prossimi anni e se non lo si vorrà fare si deciderà altrimenti».

Il sindaco ha aggiunto che è stato contattato da più associazioni di categoria che gli hanno chiesto di salvare l’evento. «Conosco le criticità viabilistiche e di sicurezza che potrebbero emergere – ha precisato – ma non bisogna fissarsi sui Balocchi come visti a Como, sarà qualcosa di diverso e che rimanga nel tempo. Qualcosa di legato alla vera storia del Natale che non è solo luci, ma ha un significato più profondo».

Monti ha spiegato che si sta confrontando con i suoi assessori per delle proposte e che verrà creato un gruppo di lavoro su turismo, cultura, viabilità, sicurezza e molto altro. «Si parla di fare in modo che anche nei mesi più freddi ci siano proposte per attirare visitatori – ha concluso - questo può essere un inizio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA