Il lago è marrone. Ci prendono in giro
Piazza Cavour: vista lago con rami e detriti

Il lago è marrone. Ci prendono in giro

Rami e detriti ristagnano in piazza Cavour, a Sant’Agostino, a ridosso della passeggiata e della diga. Ieri fermo anche il battello del Comune, quello dell’Autorità di Bacino non si vede mai: tante promesse ma zero fatti

Ci risiamo. La passeggiata in riva al lago di comaschi e turisti ha come cornice, ancora una volta, rami, detriti e sporcizia trascinati a ridosso della piazza dall’alto lago.

Inutile dire che nelle foto ricordo del lago figura anche la massa marrone che tappezza buona parte della zona a ridosso delle rive, ma anche della diga foranea e nel porticciolo di Sant’Agostino. Il battello in uso al Comune è uscito l’ultima volta sabato mattina mentre ieri è rimasto attraccato alla diga foranea.

Quello invece assegnato dall’amministrazione provinciale all’Autorità di bacino non si è visto operativo nelle ultime settimane. Eppure già nei giorni scorsi, dopo le forti piogge, dalle zone collinari si vedevano chiaramente masse di materiale tra Cernobbio e Villa Geno spostarsi verso piazza Cavour. Nessuno, però, le ha intercettate prima che arrivassero lungo la passeggiata che va dai giardini a lago a Sant’Agostino.

Le lamentele di comaschi e turisti non si contano per una situazione che va avanti ormai da anni senza che, nonostante le promesse di incontri, accordi, nuove modalità di intervento, sia cambiato nulla.

Leggi su La Provincia in edicola oggi il servizio completo


© RIPRODUZIONE RISERVATA