Il salice abbattuto per la rotonda  Scoppia la protesta a Casnate
Il cantiere contestato: al posto del salice ci sarà una rotonda

Il salice abbattuto per la rotonda

Scoppia la protesta a Casnate

Una lettera è stata affissa sulla recinzione del cantiere: «Basta con il cemento, stanno costruendo ovunque»

«Qui c’era un meraviglioso salice piangente, il quale mi ha regalato ogni giorno, per dieci anni e per tutte le stagioni, la sua bellezza. Dai germogli alla perdita delle foglie. L’altro ieri è stato abbattuto da chi ha sempre bisogno di sostituire cemento alla natura. La miliardesima costruzione alle tante case e appartamenti ancora vuoti. Grazie salice. Povero chi non ha saputo apprezzare quanto eri meraviglioso. E scusaci, eri speciale».

Questa la lettera lasciata qualche giorno fa sulla rete arancione che delimita l’area di cantiere tra via Manara e via Correnti, a Casnate con Bernate, dove presto ci sarà una nuova viabilità. Le righe, scritte a penna in forma anonima e accompagnate da un fiocco rosso, sono dedicate al grosso salice abbattuto lo scorso 27 gennaio. Al suo posto, proprio lì, nascerà una nuova rotonda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA