Investe un gatto in bici e vola via  Il “mundial” Gentile in ospedale
Claudio Gentile (sinistra) con Franco Polti e Claudio Chiappucci (Foto by archivio)

Investe un gatto in bici e vola via

Il “mundial” Gentile in ospedale

«Gatto nero? Macchè, grigio. Io ho preso una gran botta, lui si è defilato nel bosco»

Brutta caduta con la bicicletta, ma per fortuna senza gravi conseguenze, per l’ex calciatore e campione del mondo, Claudio Gentile. L’incidente ieri mattina a San Fermo della Battaglia quando lo sportivo, 66 anni, è uscito di casa in sella alla sua due ruote per allenarsi e tenersi in forma. È stato trasportato in ospedale in codice giallo, poi è stato dimesso in tarda mattinata. L’ex difensore della Juventus e della Nazionale è da sempre appassionato di ciclismo e da anni, praticamente ogni giorno, esce di casa per percorrere un centinaio di chilometri in sella alla sua bici.

Ma ieri mattina il destino ci ha messo lo zampino o meglio un gatto, visto che erano circa le 9 quando, in via Delle Busacce, proprio un felino gli ha attraversato la strada. Tutto è successo all’improvviso, l’impatto con il felino è stato violento l’ex allenatore della nazionale Under 21 di calcio con la quale ha conquistato un Europeo nel 2004, ha frenato bruscamente ma non ha potuto evitarlo. Tra l’altro la strada in quel tratto era cosparsa di ghiaia che probabilmente si era depositata a seguito delle precipitazioni della sera precedente e così il campione del mondo ha perso stabilità cadendo rovinosamente a terra. Lo sportivo, dolorante per l’impatto con il suolo, si è spostato sul ciglio della strada. L’episodio è stato notato anche da un passante che si è fermato con Gentile per assicurarsi delle sue condizioni.

Per verificare lo stato di salute dell’ex calciatore, residente da anni a San Fermo, sono stati chiamati i soccorsi e in pochi minuti sul posto è arrivata un’ambulanza della Croce Rossa di Cernobbio. Gli operatori hanno subito soccorso l’uomo che dopo essere stato immobilizzato sulla barella, è stato trasportato in codice giallo al pronto soccorso del vicino ospedale Sant’Anna.

«Che botta, ragazzi - ha raccontato l’ex campione -! Il gatto è uscito da un cancello e non ho potuto fare nulla per evitarlo. Avrò fatto due giravolte in aria, e ora sono fortunato a raccontarlo. Ho molto male alla schiena, ma per fortuna pare non ci siano danni. Gatto nero? Me l’hanno chiesto tutti... No, era grigio. E poi si è defilato nel bosco». Per scongiurare il sospetto di eventuali fratture causate dall’impatto con la strada, lo sportivo è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso dai sanitari del pronto soccorso. Fortunatamente nulla di rotto per lui, ma solo qualche escoriazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA