La Boss delle torte è di Olgiate  Rappresenta l’Italia ai mondiali
Giovanna Bulgheroni mentre studia una sua creazione

La Boss delle torte è di Olgiate

Rappresenta l’Italia ai mondiali

Giovanna Bulgheroni disegnava tessuti poi ha iniziato a realizzare dolci per suo figlio e ha trasformato la sua passione in una attività

Giovanna Bulgheroni – 41 anni - va alla conquista della coppa del mondo di cake design. Si cimenterà con i migliori pasticcieri del pianeta ai Campionati mondiali che si tengono in Lussemburgo da domani a martedì. L’anno scorso – alla sua prima gara di livello – ai Campionati della cucina italiana a Rimini aveva vinto la medaglia d’argento nella sezione artistica sculture in pasta di zucchero, confermandosi un talento emergente nel settore.

Aveva portato in concorso una torta a tre piani, alta 70 centimetri, che raffigurava una bambola seduta su una sedia con attorno una serie di richiami al mondo di maghi, streghe e fattucchiere. E da lì è ripartita per affrontare, con umiltà e determinazione, la sfida mondiale.È stata selezionata dall’Associazione cuochi di Como a rappresentare i migliori pasticcieri lariani.

«L’associazione ha formato una squadra (una dozzina) di professionisti – artisti che fanno quasi del loro lavoro un’arte – spiega Bulgheroni, ora residente a Brunate – Avendo partecipato con buoni risultati al Campionato italiano e ad altre manifestazioni nel panorama nazionale, sono stata scelta per rappresentare i migliori cake designer lariani in Lussemburgo. Ci sarà tutto il mondo con le rispettive Nazionali dei cuochi. Noi parteciperemo alle gare, singolarmente, nella categoria “Sculture artistiche. Arte in cucina”».

Quella di cui è capace Giovanna Bulgheroni è in effetti pura arte, espressa non su tela, ma con la maestria con cui riesce a manipolare la pasta di zucchero che, unita alla sua creatività, dà forma a pezzi unici. Top secret, per regolamento, l’opera che esporrà.

Insegue un “sogno”, come quelli che regala con le “Dolci creazioni di Gio”, nome del laboratorio artigianale che ha aperto tre anni fa a Brunate, dopo essersi inventata un nuovo lavoro da zero. E pensare che tutto è nato per caso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA