Lavorava al Casinò  «Ora insegno ai turisti  la cucina italiana»
Emanuela Donetti e Stefania Carando

Lavorava al Casinò

«Ora insegno ai turisti

la cucina italiana»

Campione Stefania Carando con Emanuela Donetti ha deciso di rimettersi in gioco dopo la chiusura

«Lavoravo al Casinò che ora è chiuso. Qui a Campione non c’era più niente da fare, così mi sono reinventata con qualcosa che fosse bello anche a livello personale, facendo conoscere il territorio». Stefania Carando aveva un lavoro sicuro e una vita tranquilla, finché le cose nel suo paese, Campione d’Italia, hanno iniziato a non andare bene.

La crisi ha investito tutto, il Casinò dove anche lei lavorava ha chiuso e il futuro è diventato incerto. Stefania, a 44 anni, ha però deciso di rimettersi in gioco e ripartire da zero, sfruttando la propria passione per la cucina e l’amore per il territorio.

E così, insieme all’amica Emanuela Donetti di Como, ha iniziato a proporre esperienze di cucina italiana per turisti stranieri. Una bruschetta, un buon piatto di lasagne e il tiramisù come dolce: questo il menù che Stefania ed Emanuela cucinano insieme ai loro ospiti e che ha già conquistato palati di tutto il mondo.

«Noi siamo due amiche con la passione per il cibo, abbiamo anche fatto un blog, “le ragazze dall’appetito robusto”, nato quasi per scherzo – racconta Stefania - poi ci siamo messe a recensire i ristoranti dove andavamo. Io ho cambiato casa e ho preso un appartamento che ha la cucina vista lago, così ci è venuta questa idea di insegnare ai turisti qualche piatto italiano. In questo modo conosciamo gente, facciamo conoscere il territorio e la passione per il cibo, insegnando ai turisti come portare a casa un ricordo reale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA