Le streghe non deludono  In diecimila a Rovenna
Lucia Bottinelli di San fermo della Battaglia, insegnante di teatro e attrice, in occasione del festival ha rappresentato due spettacoli originali per bambini ( “La strega Smeraldina e la valigia magica”; e “Le disavventure della strega Smemorina”. (Foto by Butti)

Le streghe non deludono

In diecimila a Rovenna

Ancora numeri record per la manifestazione che anima le vie della frazione tra maschere ed eventi. Volontari in campo a gestire la folla: «Scusate i disagi»

Di nero vestite con i loro cappelli a punta le streghe hanno invaso per due giorni Rovenna. Grandi o piccine sono state loro ancora una volta le protagoniste indiscusse di “Castagne, streghe e... dintorni”. Una 17a edizione con diecimila persone che hanno raggiunto la frazione nel fine settimana.

«Siamo davvero molto soddisfatti - spiega Stefano Mascetti, presidente del comitato promotore dell’evento “I strii de Ruena” – un grazie va a tutti i nostri visitatori, a tutto lo staff che ha lavorato in questi giorni e a tutti quelli che ci hanno sostenuto e supportato».

Ramona Bormolini è la prima miss strega

Ramona Bormolini è la prima miss strega
(Foto by Francesca Guido)

Diverse le novità come la prima edizione di Miss Strega, con Ramona Bormolini di Cernobbio che si è aggiudicata il primo posto per il travestimento più simpatico e originale, ma anche l’ampliamento della manifestazione fino alla località Stravalle con spettacoli per i più piccoli e altre sorprese.

«Ci scusiamo se c’è stato qualche disagio – conclude Mascetti – stiamo pensando al prossimo anno, vogliamo rendere la festa più funzionale. Qualche giorno di riposo poi ripartiremo con i progetti per il futuro».

ALTRI DETTAGLI E FOTO SUL GIORNALE IN EDICOLA LUNEDI’ 14 OTTOBRE


© RIPRODUZIONE RISERVATA