Lo straziante addio a Maddy  I messaggi dei compagni d’asilo
La piccola bara bianca di Maddalena nella chiesa di Lezzeno

Lo straziante addio a Maddy

I messaggi dei compagni d’asilo

Chiesa gremita già un’ora prima dei funerali della bimba di 5 anni e mezzo morta sul motoscafo a Lezzeno il giorno di Pasquetta

Lo striscione dei tifosi del Como

Lo striscione dei tifosi del Como

I messaggi dei compagni dell’asilo

I messaggi dei compagni dell’asilo

Il sagrato della chiesa di Lezzeno

Il sagrato della chiesa di Lezzeno

Un grande, unico, infinito e straziante abbraccio per l’addio alla piccola Maddalena Dominioni, la bimba di cinque anni e mezzo morta la mattina di Pasquetta sulla barca del nonno Erio Matteri, conosciutissimo restauratore di barche e titolare del cantiere dove si è verificato il terribile incidente.

Già un’ora prima della cerimonia, fissata per le 14, la chiesa e il sagrato erano pieni di parenti, conoscenti, amici e semplici cittadini che hanno voluto far sentire alla famiglia la propria partecipazione a questa assurda tragedia. I genitori della piccola - con i volti devastati dal dolore più grande che si possa provare - sono arrivati intorno alle 13.30 quando la piccola bara bianca è stata spostata dalla cappella dove si stava recitando il rosario alla chiesa vera e propria. Dietro la bara i messaggi dei compagni di asilo della bimba e, sul sagrato, anche uno striscione dei tifosi del Como che hanno voluto far sentire la loro vicinanza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA