Mascetti, il sindaco dalla multa facile  Quest’anno ne ha fatte più di 400
Il sindaco Pierluigi Mascetti non ha dubbi quando deve dare multe

Mascetti, il sindaco dalla multa facile

Quest’anno ne ha fatte più di 400

San Fermo Il primo cittadino agisce con telefonino e stampante: «Troppi irresponsabili»

Oltre 400 multe comminate dal primo cittadino nell’anno che deve ancora concludersi.

Il sindaco Pierluigi Mascetti proprio non ce la fa a passare oltre se vede un’auto in divieto di sosta o qualcosa che non va. Se poi nota un’auto su uno stallo per i portatori di handicap, oltre che tirare fuori velocemente la stampantina delle multe, tipo Tex Willer con la pistola, si trasforma in una sorta di incredibile Hulk perché come dice lui: «Se c’è una regola va rispettata e se c’è una regola che tutela le persone più deboli va rispettata anche di più».

Le multe elevate dal sindaco nel 2019 sono oltre 400 (a tanto ammontavano ad inizio dicembre), in pratica dei circa 60 mila euro messi a preventivo a bilancio per le sanzioni amministrative per la circolazione stradale quasi la metà li ha portati all’incasso il primo cittadino.

Il sindaco Mascetti di multe ne fa anche di salate, come quella che elevò quando un pilota da rettilineo sfrecciò lungo la Garibaldina e sorpassò passando oltre lo spartitraffico all’altezza dell’incrocio di via Volta a Cavallasca. Scattò la multa e la Polizia locale approfondì l’episodio in cui, oltre al divieto di sorpasso, l’uomo multato infranse anche qualche altro articolo del codice della strada: eccesso di velocità in centro abitato, in ora notturna, ed in prossimità delle zebre.

Le sanzioni vengono maggiorate del 30 per cento se l’infrazione viene commessa dalle 22 alle 7. Il primo cittadino di San Fermo dall’estate 2016 è solito elevare sanzioni a chi è in divieto di sosta, a chi sosta sugli stalli per i portatori di handicap ed anche a chi sorpassa dove c’è la striscia continua, lo spartitraffico e le strisce pedonali. Tombola.

Il sindaco ha con sé un palmare che, attraverso un’applicazione, consente di elevare le sanzioni direttamente stampando in diretta il foglio da lasciare sul parabrezza con una piccola stampante portatile. Contestualmente viene scattata anche la foto.

Mascetti può fare le multe perché, come sindaco, è a capo della Polizia locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA