Maslianico, due boa vivi nella borsetta  Trovati dai cani delle polizia di frontiera
I boa ritrovati nell’auto svizzera (Foto by Amministrazione federale delle dogane)

Maslianico, due boa vivi nella borsetta

Trovati dai cani delle polizia di frontiera

Non erano stati dichiarati dagli occupanti del veicolo con targhe svizzere

Avevano due serpenti boa nella borsetta. Ovviamente non dichiarati. È stata questa la scoperta degli agenti dell’amministrazione federale delle dogane che ha fermato un veicolo con targhe svizzere in entrata al valico di Pizzamiglio. Tra i bagagli della famiglia sono spuntati i due serpenti vivi della specie Constrictor Imperator. Gli esemplari non erano neppure in possesso dell’apposita autorizzazione Cites. La segnalazione della presenza dei serpenti nella borsa della donna è stata merito dei cani Jack e Oba. L’ufficio della sicurezza alimentare e veterinaria di Berna ha richiesto un deposito cauzionale; i serpenti sono stati lasciati in custodia alla persona fermata, senza diritto di disporne.


© RIPRODUZIONE RISERVATA