Olgiate, il negozio apre  e sfida virus e decreti  «Apriamo sabato»
Stefania Carraro all’interno del suo “Bubù settete”

Olgiate, il negozio apre

e sfida virus e decreti

«Apriamo sabato»

Il “Bubù settete” nei locali delle poste private che hanno dovuto chiudere a causa del lockdown. Venderà materiale per feste: «So che il momento non è dei migliori, ma ci provo»

Sfida il virus e apre un negozio. Una doppia “scommessa” per la titolare, Stefania Carraro, che in piena emergenza sanitaria e con limitazioni stringenti a party e cerimonie apre un negozio di articoli per feste. Ha deciso di avviare l’attività dei suoi sogni e di crederci, nonostante il difficile momento.

Tempo di sistemare gli ultimi dettagli e da sabato aprirà al pubblico il negozio “Bubù settete”, tutto per il tuo party: articoli per feste e personalizzazioni.

Prende il posto dell’agenzia UniPoste in via San Gerardo, che non ha più riaperto dopo il lockdown. Per un esercizio affossato dalla crisi da Covid, un altro invece prova a farsi conoscere alla comunità con una proposta che già nel nome mette allegria, evocando il popolare gioco del “cucù” per bambini.

«Provo ad aprire. Comincio, poi vediamo come va – dichiara Carraro, 36 anni, di Albiolo – È un progetto partito prima del Covid, che ha subito un rallentamento a causa della prima ondata della pandemia. Anche se adesso il momento non è dei migliori, apro. Ho il coraggio di provarci. Ho volutamente scelto un nome che richiama l’idea di feste, bimbi, party e allegria».

(Manuela Clerici)


© RIPRODUZIONE RISERVATA