Party a Cernobbio  e all’isola Comacina  C’è il re dell’acciaio
Lakshmi Nivas Mittal re dell'acciaio Ilva

Party a Cernobbio

e all’isola Comacina

C’è il re dell’acciaio

L’imprenditore indiano Lakshmi Nivas Mittal è stato l’ospite d’onore di un magnate sudafricano. È l’82° uomo più ricco del mondo e sta comprando l’Ilva

In questa magica e forse irripetibile estate lariana, caratterizzata da un viavai di Vip senza precedenti (al netto della due giorni tremezzina griffata Dolce & Gabbana) è arrivata anche la classica ciliegina. Già perché sabato sera, protetto da un imponente cordone di body guard, alla Locanda dell’isola Comacina (affittata in esclusiva per l’occasione, secondo quanto si è appreso) si è materializzato nientemeno che il re mondiale dell’acciaio.

Stiamo parlando di Lakshmi Nivas Mittal, imprenditore indiano (da anni vive a Londra), che l’autorevole rivista Forbes ha indicato come l’ottantaduesimo uomo più ricco del mondo, con un patrimonio di 13,5 miliardi di dollari. Sempre secondo Forbes, il re dell’acciaio sarebbe anche delle persone più potenti e influenti del mondo. Mittal sull’isola Comacina era l’ospite d’onore di un party esclusivo con tanto di concerto finale organizzato da un magnate sudafricano.

Una presenza la sua attesa da tutti gli ospiti. Top secret il menu’. Il re dell’acciaio - balzato agli onori delle cronache del Belpaese in quanto in procinto di subentrare da settembre al timone dell’Ilva di Taranto - ha soggiornato in una struttura esclusiva di Torno.

Non una presenza spot la sua, considerato che anche ieri Mittal sarebbe stato avvistato a Cernobbio (gli indizi portano a Villa Gastel) per un matrimonio ultra vip.Una presenza che non è passata inosservata anche perché ha richiesto, soprattutto a Ossuccio, un supplemento di lavoro per i barcaioli impegnati a trasportare gli ospiti all’Isola Comacina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA