Petizione al governo svizzero  «Salvate Campione»
Lunedì l’occupazione del Comune, conclusa poi in serata

Petizione al governo svizzero

«Salvate Campione»

Dopo l’occupazione (terminata) del Comune gli ex lavoratori del Casinò puntano decisi su Berna: «La politica italiana è ferma, chiediamo l’annessione»

Dopo l’occupazione del Comune gli ex lavoratori del Casinò raccolgono firme per chiedere aiuto a Berna: a breve è attesa una manifestazione a Roma. Lunedì mattina 200 ex dipendenti della casa da gioco sono entrati nell’atrio del municipio di Campione d’Italia con l’intenzione di occupare gli uffici, in attesa di una risposta dalla politica nazionale sul fallimento che ha travolto l’enclave, solo la sera i carabinieri e il commissario Giorgio Zanzi hanno convinto i manifestanti a rincasare.

È stato un gesto eclatante teso a scatenare una reazione delle istituzioni. Il silenzio però continua dunque al presidio è comparso un banchetto. «Questa volta raccolgono ufficialmente le firme per chiedere l’annessione di Campione d’Italia alla Svizzera – spiega Gianluca Ferrari, ex capogruppo in consiglio comunale – fino ad ora si era solo parlato di petizioni, erano boutade, battibecchi politici, adesso un gruppo di campionesi ha deciso di fare sul serio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA