«Picchiato e rapinato a Fino        Mi aspettavano in stazione»
L’esterno della stazione di Fino Mornasco (Foto by Archivio)

«Picchiato e rapinato a Fino

Mi aspettavano in stazione»

Il racconto di un ragazzo alla polizia locale: «Mi doveva risarcire dei danni, sono salito con lui sul treno». Poi l’agguato alla fermata

Dopo avergli danneggiato il monopattino elettrico, lo invita a raggiungere in treno la stazione di Fino Mornasco, dove avrebbe prelevato allo sportello per ripagargli il danno. Lì, però, ad aspettarli c’è un gruppetto di giovani, che riempie di botte la vittima.

Brutto episodio di violenza nel tardo pomeriggio di ieri, in via Marco Polo a Fino, iniziato per futili motivi nel capoluogo e terminato con una scazzottata, ai danni di un ventunenne. Come raccontato dalla vittima alla polizia locale di Fino, pare che si trovasse a Como insieme a quello che sarebbe stato il suo futuro aggressore che, in circostanze ancora da chiarire, gli avrebbe danneggiato il monopattino elettrico.

Il ventunenne – che, pare, conoscesse l’altro ragazzo – ha giustamente preteso un risarcimento. Proprio ciò che gli è stato promesso: non in città, però, ma a Fino. I due sono quindi saliti insieme sul convoglio. Arrivati nel paese della cintura comasca, poco prima delle 18, la brutta sorpresa: invece che mantenere la parola data ed eseguire il prelievo che gli avrebbe permesso di ripagare il danno causato, il presunto aggressore strada facendo ha dato appuntamento ad altri amici - pare tre - che attendevano in stazione. Lì ne è nata una colluttazione, con la peggio toccata proprio al ventunenne.

(Daniela Colombo)

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola martedì 11 gennaio 2022


© RIPRODUZIONE RISERVATA