Razzia dei ladri a scuola  Spariscono i computer
Una delle porte dell’istituto Scalabrini, danneggiata dalla gang di malviventi

Razzia dei ladri a scuola

Spariscono i computer

Fino Mornasco: presa di mira la secondaria di via Da Vinci e, qualche giorno prima, la primaria e l’istituito di Luisago. Via anche il pc del dirigente

«A voi che stanotte avete fatto razzia nella mia scuola: non giudico, non voglio giudicare, ma sappiate di avere penalizzato dei ragazzi. Il computer della presidenza contiene il lavoro di anni. Vi prego, ditemi come posso recuperarlo. Vi prego».

Ha le lacrime agli occhi Raffaella Piatti, dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Fino Mornasco, mentre fa la conta dei danni e della razzia di computer messa a segno nella notte tra domenica e lunedì nella scuola secondaria di primo grado Scalabrini di via Da Vinci. Ma non è stato che l’ultimo colpo. Qualche settimana fa la stessa sorte era toccata alla primaria Marconi di via Trento sempre a Fino mentre, tra giovedì e venerdì, la primaria Giovanni XXIII di Luisago. Colpi ben organizzati con tutta probabilità dalla stessa mano, dunque, che mettono in ginocchio l’istituto comprensivo e che andranno a penalizzare i ragazzi stessi, al rientro a scuola. Bilancio dei danni: almeno 40 mila euro.

L’articolo completo su La Provincia di martedì 23 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA