Addio a Veronesi, Como in lutto

Cancellata la cena di gala

La morte improvvisa dell’oncologo ha portato nella serata di ieri la Fondazione che porta il suo nome

Addio a Veronesi, Como in lutto Cancellata la cena di gala
La platea del Sociale trasformata in una grande sala per il ricevimento

Como

L’addio improvviso all’oncologo Umberto Veronesi ha portato nella serata di ieri la Fondazione che porta il suo nome con Francesca Ruffini, responsabile della delegazione comasca, ad annullare la serata di gala in programma questa sera al Teatro Sociale. Un charity party a cui avrebbero dovuto partecipare 500 persone: rappresentanti delle istituzioni e grandi nomi del mondo imprenditoriale locale, personaggi della moda e dello sport, prestigiosi ospiti d’onore.

La notizia della scomparsa dell’oncologo, 90 anni, che ha dedicato tutta la vita alla cura dei tumori e alla ricerca è arrivata ieri alle 20.54 e ha suscitato profonda commozione anche nella delegazione comasca che si stava preparando all’evento di questa sera. Fondazione Umberto Veronesi e Francesca Ruffini, dopo una consultazione, hanno deciso di sospendere la cena in segno di rispetto per la scomparsa del grande medico. Obiettivo principale dell’evento, come ormai tradizione, sarebbe stato quello di raccogliere una generosa cifra a favore del progetto Gold for Kids. Al Sociale era in programma la presenza del professor Paolo Veronesi, presidente della Fondazione e direttore della divisione di Senologia

Nel 2015 l’intero ricavato del gala comasco è stato destinato alle ricerche di Antonino Brunoche fanno parte del progetto di Fondazione Umberto Veronesi dedicato alla salute degli uomini e che prende il nome di Sam, Salute Al Maschile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA