Afa, torna l’anticlone africano
Rischio forti temporali nel weekend

Venerdì la giornata più afosa, poi possibilità di pioggia nel Nord Italia

Afa, torna l’anticlone africano Rischio forti temporali nel weekend
Como: torna il grande caldo

Dopo la rinfrescata le temperature ricominciano a salire. Edoardo Ferrara di 3bmeteo.com: «Potente rimonta dell’anticiclone africano nei prossimi giorni con caldo intenso e afa. Attenzione però ai forti temporali previsti nel weekend su parte del Nord Italia».

«Nei prossimi giorni tornerà l’anticiclone africano sull’Italia, con una poderosa rimonta il cui apice verrà raggiungo venerdì – dice il meteorologo di 3bmeteo.com Edoardo Ferrara – dopo le ultime note instabili di mercoledì, tanto sole e caldo intenso interesseranno tutta Italia, con temperature in inesorabile aumento». «Apice del caldo tra venerdì e sabato, quando sulle zone interne lontane dal mare si potranno raggiungere punte di 36-38°C, fino a picchi di 40°C su Sardegna e Sicilia – prosegue Ferrara –- Qualche grado in meno lungo le coste grazie alle brezze marine, ma con afa alle stelle. Il caldo infatti non solo sarà intenso ma afoso per la presenza di umidità, specie lungo i litorali, nei grandi centri urbani e in generale sulla Pianura Padana, dove le temperature percepite dall’organismo saranno decisamente elevate non solo di pomeriggio ma anche durante le ore serali. Tra le città più calde segnaliamo Mantova, Rovigo, Ferrara, Bologna, Firenze, Terni, Roma, Sulmona, Benevento, Matera, Foggia, Cosenza, Caltanissetta e Nuoro, che entro sabato potranno raggiungere picchi di 36-38°C. Il caldo inizierà a farsi sentire anche durante le ore notturne soprattutto nelle grandi città, notte dopo notte»

MA NEL WEEKEND ATTENZIONE A FORTI TEMPORALI AL NORD – «L’anticiclone africano verrà gradualmente indebolito dai venti atlantici sul Nord Italia proprio in concomitanza del weekend. Sabato tra il pomeriggio e la serata ci attendiamo infatti i primi forti temporali su Alpi, occasionalmente Prealpi e solo isolatamente sulle alte pianure: i fenomeni saranno rapidi, in genere di breve durata, ma anche forti associati a locali grandinate, nubifragi o improvvisi colpi di vento; ancora tanto sole sul resto del Nord con caldo e afa elevati.

Domenica i rovesci e temporali potrebbero farsi più incisivi, interessando non solo le Alpi ma anche la Pianura Padana, specie tra Lombardia, Emilia e Triveneto, con rischio per fenomeni anche violenti. Tutto questo contestualmente ad uno smorzamento della canicola al Nord, mentre al Centrosud bisognerà attendere probabilmente lunedì prossimo, con almeno parziale calo termico al prezzo di qualche temporale soprattutto sul versante adriatico», concludono da 3bmeteo.com.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}