Alberghi, un Natale record: +8%  «La folla non porta solo disagi»

Alberghi, un Natale record: +8%

«La folla non porta solo disagi»

Occupate 7 camere su 10. E c’è chi per la prima volta resta aperto in inverno. Migliaia luci e mercatini. Sicurezza: new jersey in cemento e vie di fuga

Più camere occupate negli alberghi e una folla mai vista in città come quella record di sabato. I dati degli Albergatori parlano di circa l’8% in più di camere occupate rispetto a un anno fa e un tasso di occupazione attuale tra il 65 e il 70%. Numeri destinati a salire per l’ultimo dell’anno

Il referente della Camera di Commercio per il turismo, Andrea Camesasca promuove le iniziative natalizie del centro e dice che «sicuramente il numero di turisti è in aumento, come lo si vede dagli alberghi». Chiede anche interventi sulla mobilità, soprattutto su ferro e sulla qualità degli eventi. Bianca Passera quest’anno ha deciso di tenere aperti i suoi alberghi (il Posta, il Vista e Villa Flori, mentre il Terminus chiuderà per alcuni lavori) per la prima volta in inverno: «Non posso fare confronti con lo scorso anno - spiega poiché è la prima volta che siamo aperti. Lo faccio perché sono convinta che la stagione a Como debba essere più lungo». E sugli eventi: «Ci sarà sicuramente una fetta di commercio a cui queste iniziative fanno benissimo, ma a mio avviso non sono questi gli eventi che allungano la stagionalità comasca poiché sarebbe necessario coprire tutti i segmenti economici».

Nel frattempo arrivano i primi dati sulle affluenze del fine settimana, che ha visto sabato completo persino il Val Mulini, cosa che non si vedeva da anni. L’assessore alla Mobilità Vincenzo Bella ha chiarito che «le navette gratuite da e per l’autosilo hanno trasportato complessivamente circa 3400 persone, mentre i dati che abbiamo per i treni, che comprendono anche il 7, festa a Milano, indicano in 30mila i biglietti staccati da Como e con destinazione Como. La linea aggiuntiva che abbiamo messo domenica pomeriggio tra piazza Cavour e Rebbio ha trasportato circa 800 persone. I battelli hanno staccato nei tre fine settimana dal 24 novembre 2.103 biglietti, di cui 1100 tra sabato 8 e domenica 9».

La grande folla, presente soprattutto il piazza Duomo, ha posto nelle ultime ore anche il problema della sicurezza. In particolare sul fronte antiterrorismo sono stati posizionati i new jersey in cemento agli ingressi del mercatino di via Plinio e in piazza Cavour al posto delle fioriere. «Abbiamo fatto diversi sopralluoghi tecnici - spiega l’assessore alla Sicurezza Elena Negretti - e stiamo monitorando la situazione, mercoledì faremo il punto al comitato per l’ordine e la sicurezza convocato in prefettura. Per quanto riguarda piazza Duomo il piano è stato condiviso e, rispetto al passato, le vie di fuga sono segnalate in modo visibile da alcuni pannelli. Gli steward hanno il compito di far defluire la gente e non dimentichiamo che, anche se non si vedono, sono presenti uomini delle forze dell’ordine in borghese».n


© RIPRODUZIONE RISERVATA