Albese, guida ubriaca con il foglio rosa  Niente patente per i prossimi tre anni
Un controllo della Polizia stradale di Como (Foto by archivio selva)

Albese, guida ubriaca con il foglio rosa

Niente patente per i prossimi tre anni

Lecchese di 18 anni con tasso alcolemico di 2,41 e nessun adulto al suo fianco

Ricorderà a lungo il sabato sera trascorso nel Comasco in compagnia di tre amiche la lecchese di 18 anni fermata dagli agenti della Polstrada di Como lungo l’ex statale 639.

Erano da poco passate le 3, la ragazza era alla guida della vettura, una “Fiat Panda” - intestata ad un’altra persona - munita unicamente del “foglio rosa” e con un tasso alcolemico pari a 2,41 grammi per litro ovvero quasi quattro volte superiore al limite consentito.

O meglio il tasso era cinque volte superiore considerato che per i conducenti sino a 21 anni la legge è severissima: non ci si può mettere alla guida se si è assunto alcol.

E il tasso in questione era decisamente “fuori categoria”. Quanto al “foglio rosa”, il Codice della Strada (all’articolo 122) parla chiaro: la guida è consentita solo accanto ad un accompagnatore munito di patente B conseguita da almeno 10 anni e, se il mezzo non è munito di doppi comandi, con un’età non superiore ai 60 anni. E nessuna delle tre accompagnatrici rispondeva a questi canoni.

Subito sono stati adottati dagli agenti della Polstrada, che l’aveva fermata per un controllo, il fermo amministrativo del veicolo per tre mesi e annessa sanzione. La ragazza ora non potrà conseguire la patente prima di tre anni perchè l’auto non era sua e la pena, in questi casi, triplica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA